Sport invernali: arti dell'abbigliamento 1932

Abbigliamento invernale

Mentre alcune persone decidono di trascorrere del tempo a destinazione per il clima caldo durante l'inverno, altri preferiscono gli sport invernali come lo sci alpino o di fondo, lo snowboard, il pattinaggio su ghiaccio e così via.

SommarioEspandereCrollo
  1. Gli abiti per gli sport invernali oggi sono diversi dal passato

Gli abiti per gli sport invernali oggi sono diversi dal passato

In passato, l'inverno era ancora una stagione alla moda. Oggi, la maggior parte dell'abbigliamento per gli sport invernali è realizzato con fibre artificiali, a cominciare da tutti i tipi di stivali sintetici, indossati su una miscela sintetica calzini , e proseguendo con l'intimo, guanti , cappelli, caschi e occhiali. Nonostante le mie aspirazioni, anch'io ho ceduto al richiamo dell'abbigliamento moderno per le condizioni gelide, ventose e occasionalmente pericolose sulle piste, visto a destra.

Abbigliamento Snowboard eVent

Evento di snowboard

Tutti questi articoli sono funzionali e mantengono chi li indossa al caldo e al sicuro mentre sono sulle piste, eppure non hanno mantenuto l'eleganza dei loro predecessori. Sfortunatamente, molte persone continuano a indossare il loro abbigliamento da sci per il resto della giornata; anche nei ristoranti raffinati si possono intravedere scarponi da sci inzuppati sotto tovaglie bianche. Apparentemente, il raffinato glamour apres-ski non è che un ricordo.

Negli anni '30 i materiali sintetici dovevano ancora apparire e le fibre naturali come la lana erano popolari. È interessante notare che, nonostante la predominanza delle fibre sintetiche, la lana è presumibilmente una fibra ideale per scopi sportivi. Secondo Il topo rampicante , il produttore svedese di abbigliamento outdoor per condizioni estreme, la lana assorbe 10 volte più umidità di qualsiasi sintetico, il che è molto importante poiché il trasporto dell'umidità attraverso il guscio di diffusione è più lento del sudore. Inoltre, le fibre di lana hanno scomparti d'aria che aiutano chi le indossa a stare al caldo, anche se il capo è bagnato.

Allora, come oggi, la praticità era importante, soprattutto sulle piste, e così è stato sviluppato un abbigliamento speciale. Tuttavia, una volta che le persone hanno finito di sciare, si sono cambiate in abiti più eleganti. Nel 1932, Apparel Arts consigliò il seguente guardaroba per il signore chi ha voluto trascorrere qualche giorno in una stazione di sport invernali:

Illustrazione di moda con due sciatori sulle piste degli anni

Illustrazione di moda con due sciatori sulle piste degli anni '30

Un monopetto giacca di tweed pesante e un paio di mutandine di tweed pesante o calzoni da pantalone (la giacca non deve necessariamente corrispondere alle mutandine)

Biancheria intima pesante, uno o due pesanti maglioni o gilet in maglia e guanti di lana pesante, calze di lana calde e lana pesante sciarpa sono di grande utilità. Per la testa è stato suggerito un berretto di lana o pelliccia e per i piedi sono stati consigliati scarponi da sci regolamentari. Per quanto riguardasoprabiti, un pesante Ulster o foderato di pellicciacappottoerano raccomandati. Con questo vestito, un uomo avrebbe potuto prendere parte a qualsiasi attività sportiva invernale tranne il salto con gli sci, che richiedeva un abito speciale.

Inoltre hanno scritto Lo scorso inverno alle famose terme continentali, dove gli sport invernali sono tradizionali da decenni, il bianco era una nota importante nell'abbigliamento. Biancogiaccheerano indossati con mutandine blu o pantaloni da sci. Tuttavia, con l'abbigliamento di cui sopra, il gentiluomo americano medio si ritroverà ben vestito per un soggiorno in una località invernale del nord.

Le previsioni della moda Apparel Arts nel 1932 erano le seguenti:

Sport invernali 1932 uomini

Sport invernali 1932 previsione moda uomo Apparel Arts

  1. Per lo sci di fondo, Apparel Arts consigliava di indossare una tuta speciale con giacca allacciata sul fondo e sui lati e dotata di due grandi taschini sul petto. Le mutandine blu sono state abbinate a un berretto da sci norvegese abbinato. Il sciarpa abbinato ai calzini sopra il polpaccio e i guanti avevano un motivo contadino norvegese.
  2. Per il salto con gli sci, l'abito di gabardine blu era l'indumento preferito. Aveva una giacca corta doppiopetto, pantaloni da sci con bande in fondo, un berretto da sci norvegese, un giallo sciarpa e guanti abbinati e lavorati a maglia.
  3. Per la caccia durante le giornate fredde, il gentiluomo poteva indossare un abito di Harris Tweed marrone con un plaid rosso. Era abbinato a calzoni alla coreana abbinati, un cappello di gallo cedrone marrone di tweed, un bel maglione color bordeaux e una sciarpa di seta a pois gialli a contrasto, oltre a calzini sopra il polpaccio di lana pesante, ghette da tiro, scarpe stringate .
  4. Con abiti da caccia formali, si considerava un cappotto di panno nero foderato di pelliccia con collo di pelliccia rigore .
  5. A quanto pare, il cappello tirolese di feltro verde, un verde scuro soprabito corto foderato di pelliccia insieme a collare di procione , pantaloni da pastore a quadri, sciarpa, guanti e calzini sopra il polpaccio di lana pesante in fantasia norvegese e scarponi da sci facevano parte di un pratico completo che poteva essere visto nelle famose stazioni termali invernali come St. Moritz, Chamonix e Lake Placid.
  6. Per il pattinaggio sul ghiaccio, queste Shetland grigie Giacca mezza Norfolk, con mutandine abbinate, maglione a collo alto e due paia di calze pesanti e scarponi da sci era considerato un outfit ideale.
Abiti indossati all

Abiti indossati all'abbigliamento delle Olimpiadi invernali di Lake Placid 1932

L'immagine seguente è una composizione di scatti reali realizzati con una candid camera al lago placido Giochi olimpici invernali 1932 di Robert L. Jacobson.