Primer per cappelli Safari

Primer per cappelli Safari

Al giorno d'oggi, i cappelli non sono più considerati costumi di rigore per gentiluomini , ma non è passato molto tempo da quando un uomo degno del suo sale non sarebbe stato catturato all'aperto senza uno. Cappelli, non diversamentescarpeo qualsiasi altro capo di abbigliamento maschile, prima evoluto da pezzi puramente funzionali e poi ha fatto il viaggio familiare nell'abbigliamento quotidiano con le sue regole o convenzioni particolari. Tuttavia, i cappelli avevano un uso unico in contrasto con gli altri: erano anche usati per distinguere chi li indossava in termini di status, occupazione e persino affiliazione politica.

SommarioEspandereCrollo
  1. Evoluzione del cappello da safari
  2. Come indossare un cappello da safari
  3. Caratteristiche del cappello Safari e guida all'acquisto
  4. Un'ultima idea

Il Safari Hat non fa eccezione. Conosciuto anche come Pith Helmet o Sola Topee, questo cappello è nato nelle colonie britanniche tropicali come parte dell'uniforme militare. Si è evoluto in modo significativo negli ultimi 200 anni e ora il Safari Hat è più frequentemente indossato come cappello da sole su - hai indovinato - safari o in altri climi caldi.

Diamo una rapida occhiata alla storia intrigante del Safari Hat.

Evoluzione del cappello da safari

L'elmo Pith o Sola Topee è stato realizzato per la prima volta nel subcontinente indiano nel 1800. Deve il suo nome al fatto che era costituito dal midollo, il tessuto molle che si trova all'interno del tronco dell'albero di Sola, una specie originaria dell'India. Oltre ad essere fatta di midollo, le sue altre caratteristiche includevano picchi (piccole tese) nella parte anteriore e posteriore per fornire ombra dal sole, un rivestimento in tessuto (inizialmente bianco), fori per la ventilazione e un sottogola per tenerlo saldamente in posto.

Pianta a midollo singolo

Pianta a midollo singolo

Nel 1870, il Sola Topee venne utilizzato da vari eserciti europei (sebbene alla fine divenne sinonimo degli inglesi) nelle loro colonie tropicali, comprese l'Africa e l'India. Questi Sola Topees di emissione militare erano spesso decorati con pennacchi e punte. Il primo grande cambiamento avvenne durante il Guerra anglo-zulù , quando i soldati britannici scoprirono che la copertura di stoffa bianca dei loro elmi li rendeva bersagli piuttosto evidenti. Hanno iniziato a macchiarli con il tè. I caschi color kaki risultanti sono poi diventati un problema standard.

Midollo casco con uniforme militare coloniale

Midollo casco con uniforme militare coloniale

Negli anni '30, il Sola Topee fece la sua transizione nella vita civile come cappello da sole. Le potenze europee prendevano molto sul serio i pericoli del sole nelle loro colonie, e il cappello veniva spesso indossato all'interno nel caso in cui il sole fosse in grado di penetrare il tetto, tale era la loro paranoia. Il civile Sola Topee differiva dal design militare in quanto aveva una tesa tonda completa che scendeva dolcemente verso il basso e correva su tutto l'elmo, mentre lo stile militare era di forma più conica. La punta militare ha lasciato il posto a una forma rotonda simile a un bottone con quattro fori dove incontrava la corona per una migliore ventilazione. Una fascia di stoffa, fori di ventilazione e un sottogola sono stati mantenuti dal design militare, sebbene il sottogola fosse tipicamente avvolto sulla parte anteriore dell'orlo.

Il principe di Galles indossa un elmo midollare nel 1921

Il principe di Galles (al centro) indossa un elmo midollare nel 1921

Entrambi i colori kaki e bianco erano disponibili per i civili. Una parte opzionale era una 'tenda per il collo' in tessuto appesa alla parte posteriore del casco per fornire una protezione aggiuntiva per la parte posteriore del collo. Il Sola Topee era il copricapo preferito all'aperto e soprattutto durante i safari sia in India che in Africa.

Il Sola Topee si è anche fatto strada nelle Americhe, dove è stato ampiamente utilizzato nelle regioni subtropicali. Teddy Roosvelt era probabilmente l'ambasciatore americano più famoso del Pith Helmet, ed è spesso raffigurato mentre ne indossa uno durante i safari e durante le sue campagne militari.

Teddy Roosevelt con un elmo midollare

Teddy Roosevelt con un elmo midollare

Lentamente nel tempo il Sola Topee iniziò ad essere realizzato in sughero anziché in midollo, ma a parte questo il design è rimasto invariato fino ai giorni nostri. Fu trattenuto anche dai militari fino alla fine della seconda guerra mondiale. Questo non era limitato solo agli inglesi; il Corpo d'Africa avevano la loro versione, così come i francesi in Vietnam.

Nel corso del tempo il Pith Helmet è stato sostituito dal cappello floscio nell'Africa coloniale. Il cappello floscio è un cappello di feltro a tesa larga con un lato della tesa appuntato alla corona. Durante il tempo del Guerra dei contadini c'era una carenza di Sola Topees e il cappello floscio è stato adottato dall'esercito britannico. È probabilmente a causa di questa carenza che il cappello floscio iniziò a sostituire il topee Sola anche nella vita civile in Africa. Molto spesso la tesa della versione civile non sarebbe stata appuntata alla corona.

Anche se il cappello floscio in diverse varianti è stato indossato da molte nazioni in tutto il mondo, è stato adottato in particolare in Australia. Indossato dai militari australiani dalla fine del 1800, fa ancora parte della moderna uniforme militare.

Cappello floscio

Cappello floscio

Gli anni '40 e '50 furono i tempi d'oro del safari africano e a quel punto il cappello floscio aveva completamente sostituito il Sola Topee ed era diventato rigore . Tuttavia, i cacciatori professionisti d'Africa decisero che potevano accontentarsi di un po' di italianità e iniziarono a indossare, quasi come una divisa, cappelli di feltro realizzati dalla ditta italiana di Borsalino . Ben presto i loro ricchi clienti iniziarono a copiarli e iniziò una nuova tendenza. Borsalino era noto come produttore di feltro fedora ma molto presto anche il loro Safari Hat raggiunse lo status di cult. Il cappello da safari Borsalino è persino accreditato di aver salvato la vita a un cacciatore professionista di nome Stan Lawrence Brown durante un attacco di elefanti! Borsalino continua a realizzare il cappello da safari anche oggi.

Cappello da Safari Borsalino

Cappello da Safari Borsalino

Come indossare un cappello da safari

Dal momento che il cappello da safari non è più un cappello tradizionale, non è così facile da indossare rispetto a un fedora, ad esempio. Combinato in modo errato, un cappello da safari può conferire a un vestito un aspetto da cartone animato involontario poiché fa una dichiarazione seria. Tuttavia, nelle giuste circostanze, ecco alcuni suggerimenti su come indossare un cappello da safari con brio:

  • Un cappello da safari è pensato per essere indossato come accessorio per la stagione calda, quindi indossalo nelle giornate calde quando la protezione solare è d'obbligo e rimarrai all'aperto per la maggior parte della giornata. Questo, ovviamente, include safari, destinazioni desertiche e calde località tropicali.
  • Abbina un cappello da safari con altri vestiti attivi per la stagione calda, come corti e safari cachi , o se sei così audace, abbinalo a giacche estive e biancheria.
  • Tratta ogni stile di cappello da safari in modo diverso: il cappello da safari in feltro ha una forma più versatile che può essere indossato più spesso, mentre il cappello floscio e l'elmo midollare hanno un aspetto molto diverso.
  • Per gli amanti del vintage, un casco di midollo aggiungerà assolutamente un tocco storico ai tuoi classici outfit estivi.

Midollo casco di Harry S. Truman

Midollo Casco di Harry S. Truman

Caratteristiche del cappello Safari e guida all'acquisto

L'equivalente moderno dell'Elmo Midollo può essere visto sui nostri schermi televisivi indossato da un assortimento di guide della fauna selvatica, turisti ai parchi di gioco africani, ai presentatori di spettacoli naturalistici e agli avventurieri televisivi. Al giorno d'oggi, il Safari Hat è altrettanto probabile che venga interpretato come una delle forme tradizionali da safari come qualsiasi altro cappello indossato durante il safari, il che potrebbe significare un numero qualsiasi di moderne iterazioni del cappello. Per i nostri scopi, ci atterremo alle forme tradizionali che comprendono il termine Safari Hat: il Pith Helmet, il cappello da safari in feltro e il cappello floscio.

Elmo di midollo francese

Elmo di midollo francese

L'Elmo Midollo

L'iterazione moderna del Pith Helmet presenta queste caratteristiche:

  1. Tesa arrotondata e inclinata verso il basso
  2. Sottogola decorativo che è tipicamente allungato sulla tesa anteriore
  3. Pulsante in alto
  4. Prese d'aria laterali
  5. Colore bianco, kaki o verde
  6. Realizzato in sughero o midollo rivestito in twill di cotone

Il Village Hat Shop offre una gamma di caschi midollo, e alcuni di essi sono ancora straordinariamente fatti a mano in India con midollo reale! Offrono un Versione Indian Pith Helmet , una versione di elmo del midollo francese , e una versione con elmo del midollo in paglia irrigidita . La variante francese ha una corona meno profonda che riflette lo stile francese indossato nella loro colonia in Vietnam.

I cappelli di paglia irrigiditi hanno la forma di un elmo midollare e, sebbene non siano tradizionali, sono più leggeri e la trama di paglia ampia offre una buona ventilazione.

Cappello da Safari Borsalino

Cappello da Safari Borsalino

Il cappello da safari in feltro

Le caratteristiche del cappello da safari in feltro hanno subito molti cambiamenti durante la sua lunga evoluzione, tuttavia, il cappello da safari moderno (come viene descritto e conosciuto oggi) ha le seguenti caratteristiche:

  1. Forma fedora
  2. Realizzato in feltro spazzolato
  3. Sfoderato all'interno
  4. Fascia in tessuto
  5. Tesa arrotondata, medio larga
  6. Fascia per cappelli in pelle
  7. Piega superiore
  8. Ammaccature o pizzicatura su entrambi i lati che si estendono per metà della lunghezza del cappello
  9. Sfumature di kaki e verde

Borsalino, un tradizionale cappellaio italiano, fa a bellissimo cappello da safari in feltro .

Cappello floscio Akubra

Cappello floscio Akubra

Il cappello floscio

Questo stile di cappello è più comunemente associato all'Australia ed è diventato un simbolo nazionale. Viene spesso chiamato Australian Slouch Hat dai rivenditori. Originariamente costruito in feltro di pelliccia, era apprezzato per la sua durata. Ecco cosa cercare:

  1. Costruzione in pelliccia infeltrita
  2. Clip laterale per fissare un lato verso l'alto, se lo si desidera
  3. Cinturino plissettato
  4. Colori cachi e verde

Akubra è un famoso produttore di cappelli australiano a conduzione familiare che produce il cappello floscio da quando è diventato un problema militare standard all'inizio del secolo. Ancora oggi offrono cappelli flosci in vera pelliccia infeltrita. Dai un'occhiata al cappello floscio in pelliccia di feltro di Akubra qui .

Un'ultima idea

Se hai letto tutto questo articolo e non sei convinto che ci sia un posto nel tuo guardaroba per un elmetto midollare, c'è un altro uso da considerare. Per il collezionista sartoriale, un elmo di midollo è un'ottima decorazione e conversazione antipasto per gli amanti della moda classica. La prossima volta che vedi un elmetto stanco della strada in un mercatino delle pulci, considera di appenderlo al muro!

Cosa ne pensi dei cappelli Safari? Ne indosserai uno? Se ti è piaciuta questa guida, assicurati di dare un'occhiata anche al nostro Guida ai cappelli estivi , Il Guida al cappello panama così come il Guida al cappello da barcaiolo di paglia .