La guida alla penna stilografica

Guida alla penna stilografica

Probabilmente lo strumento di scrittura più elegante e definito, la penna stilografica è uno stile di penna di cui il vero intenditore di scrittura non può vivere senza.

SommarioEspandereCrollo
  1. La storia della penna stilografica
  2. Il pennino della penna stilografica
  3. Come riempire la penna stilografica
  4. Inchiostro per penna stilografica
  5. Penne consigliate
  6. Conclusione

Con prezzi che vanno da pochi dollari per una penna Jinhao fino a migliaia per l'edizione speciale Mont Blanc , Visconti e St. Dupont, tra molti altri.

L'apice di tutti gli strumenti di scrittura, anche alcune delle penne stilografiche meno costose superano di gran lunga la fluidità di scrittura e la facilità delle più costose penna a sfera e roller penne.

Utilizzando un pennino, la penna stilografica è la versione moderna della penna a immersione originale e, a differenza del suo predecessore, utilizza un serbatoio di inchiostro interno che aspira l'inchiostro dal suo contenitore al pennino utilizzando un alimentatore senza doverlo immergere costantemente in un calamaio.

Capolavoro Montblanc 142

Capolavoro Montblanc 142

La storia della penna stilografica

Nonostante la penna stilografica sia una variante più moderna della dip pen, risale ancora a secoli fa fino al 973 quando Ma'ād al-Mu'izz, il califfo del Maghreb richiese una penna che non macchiasse e gli fu data una penna con un serbatoio integrato per l'inchiostro che potrebbe essere tenuto capovolto senza perdite.

Nel 1600, i produttori di penne in Germania producevano una penna composta da due penne, una delle quali fungeva da serbatoio dell'inchiostro all'interno dell'altra. Usando il sughero, l'inchiostro veniva tenuto prigioniero nella penna e spremuto attraverso un piccolo foro nel pennino. Nel corso degli anni, lo sviluppo migliorò e alla fine del 1600 le penne stilografiche, come sono conosciute oggi, erano in voga e venivano utilizzate in tutta l'Inghilterra.

Man mano che la loro popolarità cresceva in tutta la Gran Bretagna, gli sviluppi continuarono a fare passi da gigante e verso la metà del 1800 il pennino slip-in veniva prodotto in blocco e facilmente aggiunto a un'ampia gamma di penne stilografiche. L'industria era in piena espansione e migliaia di abili artigiani producevano in serie penne stilografiche per tutti i signori in tutta Europa. Ciò che una volta era riservato a causa del costo al ricco aristocratico, ora era ampiamente disponibile a un prezzo minimo che quasi chiunque poteva permettersi. Per gli uomini e le donne che in precedenza non potevano permettersi di scrivere, la penna stilografica ha dimostrato di aumentare l'alfabetizzazione quando hanno iniziato ad acquisire la propria collezione di penne.

Nonostante l'aumento della produzione e della qualità, le penne erano ancora ampiamente inaffidabili poiché i produttori non comprendevano accuratamente il ruolo svolto dalla pressione dell'aria nella penna. Inoltre, gli inchiostri erano corrosivi e danneggiavano facilmente le penne.

Fu solo intorno al 1850 che la conoscenza della dinamica delle penne prese piede e da quel momento in poi ci fu un numero crescente di brevetti depositati su base regolare. Una volta inventato l'inchiostro a flusso libero, insieme alla gomma dura e al pennino in oro con punta in iridio, l'industria ha preso fuoco e le penne stilografiche sono diventate lo strumento di scrittura standard utilizzato su scala quasi globale.

Lewis Edson Waterman

Lewis Edson Waterman

Entro la fine del 1800, le penne stilografiche erano popolari e nel 1880 la penna stilografica come la conosciamo oggi divenne una realtà. Alcune delle aziende che continuano a produrre penne, oggi sono state costituite e la società Waterman con sede a New York è diventata una delle aziende leader nel settore delle penne stilografiche.

Nonostante l'aspetto della penna fosse lo stesso di oggi, il processo effettivo di riempimento del serbatoio con l'inchiostro era una procedura noiosa e disordinata che richiedeva una mano ferma. Fu solo quando all'alba del 1900 furono sviluppate penne a riempimento automatico che aziende come Waterman, Parker e Shaeffer iniziarono a produrre penne con caricatori a rotazione, a bottone e a leva.

Tuttavia, le penne continuavano a fuoriuscire, quindi i produttori di penne iniziarono a produrre quelle che all'epoca erano conosciute come penne di sicurezza che consistevano in un pennino retrattile o in un cappuccio a vite che sigillava saldamente il pennino, impedendone la fuoriuscita.

Nel frattempo, in Germania, alle aziende piace pellicano , che esisteva fin dai primi anni del 1800, stavano iniziando a produrre raffinati strumenti da scrittura con il più moderno caricamento a stantuffo che brevettarono nel 1925.

Quando arrivarono gli anni '60, le penne a sfera erano state inventate e rese la penna stilografica quasi inutile in molte parti del mondo, compreso il Nord America. Da allora, le penne a sfera sono state lo strumento di scrittura standard in America e le penne stilografiche hanno continuato ad essere utilizzate solo nelle scuole elementari dai bambini di alcune parti d'Europa. Mentre Sven Raphael Schneider è cresciuto scrivendo con una penna stilografica in Germania, io invece da bambino non ne ho mai visto una.

Oggi, le penne stilografiche in gran parte del mondo sono semplicemente viste come un oggetto da collezione o uno status symbol. Tuttavia, chiunque conosca che ne usi uno direbbe che l'esperienza di scrittura supera di gran lunga quella della penna a sfera o persino della penna roller.

Mentre porto con me una penna a sfera, la mia preferenza personale è quella di usare una penna stilografica e ne tengo una a portata di mano quasi ovunque io vada.

L

L'anatomia del pennino

Il pennino della penna stilografica

I pennini per penne stilografiche possono essere trovati in una varietà di metalli e leghe, ma la maggior parte degli utenti sosterrebbe che i pennini in oro 18k e 14k sono l'apice dei pennini per penne stilografiche grazie alla loro flessibilità e resistenza. Tuttavia, un pennino è più del semplice materiale e due pennini da 18k possono avere caratteristiche molto diverse. In passato, i pennini erano più flessibili, consentendoti di creare look diversi con un pennino. Oggi i pennini possono essere più morbidi o più duri, ma generalmente non hanno la gamma di flessibilità che avevano una volta.

Molti pennini d'oro sono una combinazione di leghe e di solito hanno la punta con un metallo della famiglia del platino. Spesso soprannominato iridio, in realtà è solo un termine per descrivere un'altra lega poiché pochissime penne prodotte oggi contengono effettivamente iridio. Nelle penne meno costose, il pennino è solitamente in acciaio e talvolta può mantenere una colorazione dorata o una placcatura fine sulla parte superiore. I pennini sono in gran parte considerati la parte più bella ed elegante della penna, spesso costruiti a mano e disegnati con incisioni e motivi intricati. Alcuni bei pennini di produttori di strumenti da scrittura che potrebbero facilmente competere con i gioielli in bellezza ed estetica.

Con la maggior parte dei pennini, sono costruiti con quello che viene chiamato foro di sfiato e una piccola fessura nel mezzo. Utilizzando una combinazione di gravità e azione capillare, l'inchiostro viene aspirato lungo la fessura centrale mentre l'aria viene scambiata attraverso il foro di sfiato per ridurre al minimo lo stress sul pennino mentre viene flesso. Senza ridurre al minimo lo stress, il pennino tenderebbe a rompersi mentre l'utente scriveva con la penna.

Montblanc 142 pennino flessibile

Pennino flessibile Montblanc 142 vintage

Oltre a vari metalli e design utilizzati per il pennino, ci sono anche una selezione di stili tra cui scegliere per rendere l'esperienza di scrittura più personale. La dimensione standard è M (per media) con altri due standard F (fine) e B (ampio). Inoltre, sono disponibili altre opzioni tra cui obliquo, obliquo inverso, corsivo, stub e pennini a 360 gradi. La mia scelta personale come mancino è il pennino F in quanto fornisce uno stile di scrittura più unico rispetto al pennino M, ma non rilascia tanto inchiostro che impedisce al mio palmo di macchiare l'inchiostro mentre scrivo sulla carta. Tuttavia, ho penne con pennino F e M. È anche importante notare che coloro che sono mancini come me, per la maggior parte non saranno in grado di utilizzare alcuni dei pennini speciali come l'obliquo, poiché semplicemente non scriverà facilmente a causa del suo design.

Un bel vantaggio di una penna stilografica è la possibilità di cambiare lo spessore dell'inchiostro flettendo il pennino sulla carta. Mentre il vantaggio principale delle penne stilografiche è che non devi esercitare pressione per scrivere come faresti con uno strumento di scrittura diverso, se dovessi scegliere di aggiungere pressione, puoi personalizzare le tue lettere, dando alla tua scrittura un aspetto davvero unico e stile personalizzato. Ci sono una serie di fattori che determinano quanto sarà flessibile un pennino, incluso ovviamente il metallo utilizzato per crearlo, la curvatura del pennino e le dimensioni, la forma e la posizione del foro di sfiato. Un foro più piccolo si tradurrà in una penna più rigida, mentre i fori di sfiato più grandi offrono maggiore flessibilità. Quando si tratta del metallo utilizzato, più puro è l'oro, più flessibile è il pennino. La cosa bella della maggior parte delle penne prodotte oggi è che hai la possibilità di scambiare i pennini. Ad esempio, per la mia penna stilografica Pelikan ho sia il pennino M che quello F che, se lo scelgo, posso scambiare. Tuttavia, questo non è in genere qualcosa che faresti regolarmente.

Campioni di scrittura con pennino per penna stilografica

Campioni di scrittura con pennino per penna stilografica

Se stai cercando un pennino più flessibile, ti consiglio vivamente di prendere in considerazione una penna stilografica vintage della prima metà del XX secolo in quanto i pennini sono stati progettati attorno alle scritte Spencerian e Copperplate che la maggior parte gentiluomini favorito. Si dice spesso che le nuove penne siano più rigide e prive della maestria che si trova in alcune delle penne più vecchie. Un fattore che ha causato il declino della qualità dell'artigianato è la concorrenza tra i marchi. La maggior parte delle aziende di scrittura raffinata ora offre garanzie a vita sulle loro penne che

La maggior parte delle aziende di scrittura fine ora offre garanzie a vita sulle loro penne, il che significa che i pennini di migliore qualità non possono più essere supportati finanziariamente. Una penna stilografica dovrebbe scivolare sulla carta senza esercitare alcuna pressione, tuttavia, la maggior parte dei pennini oggi sembra simile a quella di un chiodo hardware che raschia la carta. Coloro che investono saggiamente in penne stilografiche cercheranno spesso di acquistare una penna vintage rispetto a una nuova. Questo si può dire sia per le varianti meno costose che per le penne più fini di aziende come Montblanc, Visconti e St. Dupont. Un pennino di buona qualità durerà più a lungo della tua vita, mentre la maggior parte dei pennini prodotti oggi può durare solo pochi decenni al massimo.

Non prestare la tua penna a nessuno

Una nota molto importante che qualsiasi utente di penna stilografica dovrebbe tenere a mente è di NON prestare le proprie penne a nessuno. Questo è il motivo per cui porto con me anche una penna a sfera. Il pennino di una penna stilografica è un dispositivo molto personale che si indossa e si modella in base all'angolazione e alla pressione utilizzata dal proprietario. Prestare la penna a chiunque, anche per un breve momento, potrebbe alterare il pennino e ci vorrà del tempo prima che sembri come prima. Per lo stesso motivo, dovrai sempre scrivere con un pennino, quindi non aspettarti che sia perfetto per i primi mesi.

Coloro che acquistano pennini vintage dovranno spesso lavorare il pennino prima di poter scrivere comodamente. Naturalmente, questo è principalmente il caso dei pennini in oro di alta qualità, mentre i pennini in acciaio o economici, meno costosi, potrebbero non vedere alcun effetto. Sia io che mia moglie usiamo una penna stilografica, ma non usiamo mai quella dell'altro.

Potere delle parole

Potere delle parole

Come riempire la penna stilografica

Ci sono una varietà di meccanismi di riempimento utilizzati dalle penne stilografiche vecchie e nuove. Il mio preferito è il caricamento a stantuffo che permette di immergere il pennino in un calamaio ed estrarre l'inchiostro nel serbatoio situato nel fusto della penna. Altre opzioni includono convertitori o cartucce sostituibili. Se acquisti una penna con un convertitore, è saggio provare ad acquisirne di quelli che utilizzano il convertitore standard internazionale invece di convertitori proprietari che sono più difficili da trovare e spesso più costosi.

Se acquisti una penna più vecchia degli anni '60, prova a capire che tipo di meccanismo di riempimento ha in quanto potrebbe essere inferiore ai meccanismi più recenti o richiedere uno sforzo maggiore per il riempimento. Molte penne intorno agli anni '40 e '50 hanno introdotto vari meccanismi di riempimento che oggi non sono usati frequentemente. Ora, la maggior parte delle penne stilografiche sono realizzate con un riempitivo a stantuffo o una cartuccia, sebbene molte di esse possano utilizzare un convertitore che funziona come una cartuccia ma consente allo scrittore di riempirlo con l'inchiostro di una bottiglia che è favorevole.

Un consiglio è quello di cercare sempre come riempire correttamente la penna o sostituire la cartuccia. Molte penne sono diverse, quindi la ricerca su Youtube può essere un prezioso strumento di apprendimento per assicurarti di non danneggiare la penna. È per questo motivo che non stiamo discutendo delle procedure di riempimento esatte poiché variano in base al produttore e alla gamma.

  • Inchiostro Montblanc

    Inchiostro Montblanc

  • Inchiostro pellicano bene

    Inchiostro pellicano bene

Inchiostro per penna stilografica

Gli inchiostri utilizzati nelle penne stilografiche sono a base d'acqua, ma ne esistono di diversi tipi e qualità. Dai un'occhiata al nostro Guida all'inchiostro della penna stilografica per ulteriori dettagli. Personalmente consiglio l'inchiostro Montblanc che puoi acquista qui o l'inchiostro Pelikan 4001 o Edelstein che puoi clicca qui da comprare.

Gli inchiostri hanno un prezzo ragionevole, sono facilmente reperibili e sono ampiamente considerati gli inchiostri più puri sul mercato che non intasano facilmente la penna o si seccano. Certo, puoi acquistare cartucce Jinhao che sono molto economiche, ma non le userei in nessuna penna per cui hai guadagnato più di $ 50. Idealmente, se puoi, prova a utilizzare un convertitore su una cartuccia poiché hai un maggiore controllo sull'inchiostro utilizzato nella penna. Sia gli inchiostri Pelikan che Montblanc sono disponibili in un'ampia gamma di colori, che ancora una volta aggiungono un tocco personale alla tua scrittura. Molte persone manterranno un colore specifico che marchiano come proprio, mentre altri useranno colori diversi con penne diverse. I colori standard, ovviamente, sono il blu e il nero e personalmente è quello che scelgo di usare. Sebbene tu possa spendere $ 20 per una bottiglia di inchiostro, a lungo termine è meno costoso rispetto all'acquisto ripetuto di cartucce. La maggior parte degli appassionati di penne sceglie di utilizzare l'inchiostro in bottiglia.

Una cosa che è importante notare è non scegliere l'inchiostro più economico o qualsiasi altro inchiostro per quella materia. Molti degli inchiostri che troverai nei negozi di artisti sono inchiostri iron gall o inchiostri di china che corroderanno effettivamente la tua penna stilografica e la renderanno effettivamente inutilizzabile. Anche se questo potrebbe non essere un problema per le penne economiche che costano di più per la spedizione che per l'acquisto, può essere devastante per coloro che risparmiano per acquistare una Montblanc o un altro strumento di scrittura raffinato. È anche un errore molto comune poiché la maggior parte delle persone che possiedono un ottimo strumento da scrittura non sono appassionati di penne stilografiche e hanno semplicemente acquisito una penna come status symbol o regalo. Spesso presumono che tutto l'inchiostro sia lo stesso e non hanno mai la possibilità di usare davvero la loro penna perché si rovina a causa della corrosione del flash. Fai attenzione quando selezioni l'inchiostro e leggi le recensioni degli esperti di penne.

Anche gli inchiostri più costosi e puri devono essere eliminati dalla penna per prevenire la corrosione o l'intasamento. Nella maggior parte dei casi, questo può essere fatto due volte l'anno a condizione che tu ti prenda cura delle tue penne.

Montblanc platino e pennino d

Montblanc platino e pennino d'oro

Montblanc 149 Meisterstuck – ca. $ 900

La penna stilografica di punta di Montblanc, la gamma di penne Meisterstuck è ampiamente considerata la Cadillac delle penne. Sebbene sia una buona penna stilografica, non è la mia prima scelta tra le penne, ma deve essere consigliata a coloro che desiderano acquisire lo strumento di scrittura per eccellenza. I vintage 149 sono un po' più corti e pesanti e contengono un meccanismo telescopico in ottone ma scopri di più sulle penne Montblanc Meisterstück qui . Clicca qui per acquistarne uno.

Ambizione Faber-Castell – $ 120

Se stai cercando una penna stilografica molto bella ad un prezzo ragionevole, ti consiglio di prendere in considerazione la linea Ambition di Faber-Castell. Mi è stata inviata questa penna alcune settimane fa dall'azienda dopo che mi hanno inviato una penna da Graf von Faber-Castell (la loro linea di scrittura sottile). Devo dire che, nonostante il suo prezzo ragionevole, è uno degli strumenti di scrittura più fluidi che abbia mai usato. Clicca qui per comprarne uno.

Una penna stilografica Jinhao X450

Una penna stilografica Jinhao X450

Jinhao X450 – $ 3

Facilmente una delle penne più economiche sul mercato, le Jinhao X450 e X750 sono incredibilmente ben fatte. In realtà hanno un bell'aspetto e si maneggiano bene. Sono fantastici se li acquisti all'ingrosso al posto delle penne a sfera BIC e ne tengo una piccola manciata sulla mia scrivania. Questa è una penna stilografica che non mi dispiace prestare e una che è un'ottima penna di partenza per i bambini. Clicca qui per comprarne uno.

Kaweco Sport – $ 30

Se stai cercando una penna pratica che stia nella tasca di un paio di pantaloni attillati, Kaweco Sport sarà il tuo migliore amico. Al suo prezzo basso, è una delle penne più piccole che abbia mai posseduto, ma ha pubblicato il doppio delle dimensioni, il che la rende abbastanza grande da poter essere maneggiata comodamente. Kaweco è un produttore tedesco e, nonostante il prezzo basso, è una penna davvero eccezionale che non fallisce mai. Di solito lo porto con me se indosso casualmente un paio di jeans e non ho una borsa con me o spazio per un astuccio. Clicca qui per comprarne uno.

La piccolissima Kaweco Sport

La piccolissima Kaweco Sport

altre marche

Altri marchi che vale davvero la pena considerare sono Waterman, Omas, Lamy, Parker, Shaeffer, St. Dupont, Namiki, Cross, Caran d'Ache, Graf von Faber-Castell, Michel Perchin, Montegrappa, Stipula, Monteverde o Hero. Hanno tutti un prezzo che va da pochi dollari per un eroe a centinaia per un Waterman o Shaeffer di qualità. Consiglio vivamente di leggere le recensioni o di guardarle su Youtube.

Conclusione

Le penne stilografiche sono senza dubbio lo strumento di scrittura ideale. Se non ne hai mai usato uno, acquistane uno economico su Amazon e provalo. Finché ne acquisti uno di fattura ragionevole, non tornerai mai più indietro. Qual è la tua penna stilografica preferita?