Il presidente John F. Kennedy - Gentleman of Style

Il presidente John F. Kennedy gentiluomo di stile

Il 29 maggio 1917, John Fitzgerald Kennedy nacque nella sua casa d'infanzia a Brookline, nel Massachusetts. Nato dal politico e uomo d'affari Joseph Kennedy, Sr e dalla socialite Rose Fitzgerald-Kennedy, era destinato alla grandezza ed è riuscito a garantire il suo posto nei libri di storia per le generazioni a venire. In questo articolo discutiamo della sua biografia e del suo stile.

SommarioEspandereCrollo
  1. I primi anni
  2. La vita in trincea
  3. È nato un politico
  4. Presidente JFK
  5. Stile JFK: 12 cose degne di nota
  6. Stile casual
  7. Abbigliamento mattutino
  8. Abito da sera
  9. Affari presidenziali
  10. L'assassinio di JFK

I primi anni

JFK ha trascorso i primi dieci anni della sua vita a Brookline, frequentando la Edward Devotion School, la Noble and Greenough Lower School e la Dexter School fino alla quarta elementare. Fu solo nel 1927 che la famiglia Kennedy stabilì le proprie radici a New York, stabilendosi al 5040 di Independence Avenue nella comunità di Riverdale nel Bronx. Nei due anni successivi si sarebbero trasferiti di nuovo, questa volta al 294 di Pondfield Road a Bronxville, dove i genitori di Kennedy lo avrebbero iscritto alla Scout Troop 2. Continuando il loro amore per il Massachusetts, la famiglia Kennedy trascorse le estati nella loro residenza estiva a Hyannisport, nel Massachusetts. e le vacanze invernali nella loro casa a Palm Beach, in Florida.

Al liceo, JFK fu mandato in Connecticut dove studiò in collegi privati ​​tra cui The Choate School a Wallingford, dove suo fratello Joe Jr. era uno studente esemplare e un giocatore di football all-star. Dovendo vivere all'ombra di suo fratello, John F. Kennedy iniziò a ribellarsi facendo acrobazie che includevano persino far saltare in aria un bagno con un ordigno esplosivo. È stato dopo questa acrobazia che JFK ha formato quello che ha chiamato il Muckers Club, una banda scolastica che prende il nome dal severo commento del preside quando si riferiva agli hooligan che hanno fatto saltare in aria il gabinetto come mucker che sputano nel nostro mare.

Non passò molto tempo prima che le buffonate di JFK iniziassero a placarsi quando Kennedy fu afflitto da problemi di salute nel 1934 dopo essere stato ricoverato in ospedale al New Haven Hospital prima di essere ricoverato alla Mayo Clinic in Minnesota e gli era stata diagnosticata una grave forma di colite. Nonostante i suoi imbrogli, Kennedy si laureò a Choate nel giugno del 1935 e fu nominato più probabile che avesse successo nell'annuario scolastico.

  • JFK da ragazzo

    JFK da ragazzo

  • Il giovane John F. Kennedy con una giacca di tweed e una cravatta a righe

    Il giovane John F. Kennedy con una giacca di tweed e una cravatta a righe

Quel settembre, i suoi genitori portarono lui e sua sorella Kathleen a Londra con l'intenzione di presentarli ad Harold Laski della London School of Economics dove aveva studiato l'anziano Joe Jr.. Tuttavia, lo sfortunato caso di colite di Kennedy è riemerso facendolo tornare negli Stati Uniti solo un mese dopo. Al suo ritorno, si iscrisse e trascorse poco più di un mese a studiare alla Princeton University prima di essere nuovamente ricoverato in ospedale a Boston.

Dopo aver trascorso gran parte della primavera e dell'inizio dell'estate del 1936 lavorando come bracciante di ranch con Joe Jr. in Arizona, si iscrisse a Università di Harvard dove ha notoriamente creato l'annuale Freshman Smoker. Gareggiando nella squadra di nuoto dell'università, lavorò sodo e nel luglio 1937 decise di capitalizzare il suo amore per l'acqua e salpò per la Francia con una decappottabile al seguito, e trascorse dieci settimane guidando attraverso l'Europa. Poi, nel giugno 1938, salpò di nuovo, questa volta per lavorare con suo padre, l'ambasciatore degli Stati Uniti alla Corte di St. James per il presidente Roosevelt presso l'ambasciata americana a Londra.

Ha trascorso gran parte del suo tempo in tournée in Europa, nei Balcani, in Medio Oriente e nell'Unione Sovietica, che è servito da ispirazione per la sua tesi di laurea ad Harvard. Il 3 settembre 1939, appena due giorni dopo che la Germania aveva invaso la Polonia, JFK iniziò a servire come rappresentante di suo padre nel tentativo di aiutare i sopravvissuti americani sulla SS Athenia.

Dopo la sua esperienza di lavoro sotto il padre, Kennedy divenne uno studioso più serio e iniziò a studiare con passione la filosofia politica. All'ultimo anno, aveva prenotato il suo posto nella Dean's List. La sua tesi Appeasement in Munich è diventata un bestseller con il titolo Perché l'Inghilterra ha dormito che ha documentato la partecipazione britannica all'accordo di Monaco. Nel 1940, Kennedy si laureò con lode all'Harvard College con un Bachelor of Science cum laude in affari internazionali.

La vita in trincea

Poco dopo essersi arruolato nell'esercito, Kennedy ricevette la squalifica medica per problemi cronici alla parte bassa della schiena. Non uno che si arrende, si arruolò nella Marina degli Stati Uniti dove prestò servizio come guardiamarina nell'ufficio del segretario della Marina. Dopo Pearl Harbor, Kennedy si iscrisse al Naval Reserve Officer Training Corps e si offrì volontario per il Motor Torpedo Boat Squadron nel Rhode Island. Durante la sua carriera navale, Kennedy comandò numerose barche per il suo squadrone dove il suo era di stanza a Panama e successivamente il teatro del Pacifico dove si guadagnò il grado di tenente.

Il tenente John F. Kennedy

Il tenente John F. Kennedy

Il 2 agosto 1943, la barca di Kennedy, un PT-109 oltre ad altre due navi stava pattugliando l'area della Nuova Georgia nelle Isole Salomone quando la sua barca fu speronata dal cacciatorpediniere giapponese Amagiri. Nonostante una devastante perdita per il suo equipaggio, Kennedy è stato documentato mentre si ricomponeva rapidamente e raccoglieva il suo equipaggio sopravvissuto in acqua vicino al relitto per votare se combattere o arrendersi al cacciatorpediniere. Durante il suo discorso, Kennedy ha dichiarato che nel libro non c'è niente su una situazione come questa. Molti di voi uomini hanno famiglie e alcuni di voi hanno figli. Cosa vuoi fare? Non ho niente da perdere. Dopo aver evitato l'idea di arrendersi, l'equipaggio ha nuotato verso una piccola isola per riorganizzarsi. Kennedy che si era gravemente ferito alla schiena durante l'attacco, rimorchiò in modo indipendente un marinaio gravemente ustionato usando una cinghia del giubbotto di salvataggio che strinse tra i denti. Per le sue azioni eroiche, Kennedy ricevette la Medaglia della Marina e del Corpo dei Marines per condotta estremamente eroica come comandante della Motor Torpedo Boat 109 in seguito alla collisione e all'affondamento di quella nave nel Pacific War Theatre l'1–2 agosto 1943. pericolo, il tenente Kennedy ha sfidato senza esitazione le difficoltà ei rischi dell'oscurità per dirigere le operazioni di soccorso, nuotando molte ore per assicurarsi aiuti e cibo dopo essere riuscito a portare a terra il suo equipaggio. Il suo eccezionale coraggio, resistenza e leadership hanno contribuito al salvataggio di diverse vite ed erano in armonia con le più alte tradizioni del servizio navale degli Stati Uniti.

John F. Kennedy sorride in questa foto con una giacca blu navy abbinata a una cravatta a righe e un fazzoletto da taschino di lino bianco

John F Kennedy con una giacca blu navy abbinata a una cravatta a righe, spilla sul colletto e pochette in lino bianco

Nel 1944, dopo aver comandato più barche in vari teatri, Kennedy tornò negli Stati Uniti e in seguito alle cure per le ferite riportate durante il servizio, fu rilasciato dal servizio attivo alla fine del 1944.

All'inizio del 1945, Kennedy deteneva la residenza temporanea nel resort di Castle Hot Springs in Arizona, che all'epoca fungeva da ospedale militare temporaneo. Nel 1945 ricevette un congedo d'onore dalla Marina portando con sé numerose decorazioni dalle sue azioni eroiche nella seconda guerra mondiale, tra cui il Purple Heart, la American Campaign Medal, la American Defense Service Medal e la Asiatic-Pacific Campaign Medal con tre servizi di bronzo stelle e una medaglia della vittoria della seconda guerra mondiale.

Dopo il suo servizio al paese, il padre di Kennedy, un caro amico di William Hearst, ha mediato una posizione come corrispondente speciale per Hearst Newspapers, dove JFK ha servito come giornalista per alcuni dei più grandi eventi della nazione.

È nato un politico

Con la morte prematura di suo fratello Joe Jr. nel 1944 mentre prestava servizio nelle forze armate, John sentì di aver bisogno di riempire le scarpe dei suoi fratelli e portare avanti la sua vita di servizio pubblico in politica; qualcosa per cui Joe Jr. era famoso.

Quando il rappresentante degli Stati Uniti James Michael Curley lasciò il suo seggio nell'11° distretto democratico del Congresso nel 1946, Kennedy decise di candidarsi per il seggio, battendo il suo avversario con un margine significativo. Nel novembre del 1946, John F. Kennedy assunse la sua prima posizione nella politica americana e prestò servizio come membro del Congresso per sei anni.

Nel 1952, Kennedy si era assicurato il posto di figura politica molto apprezzata e apprezzata in Massachusetts. Ha usato questo potere alle elezioni del Senato degli Stati Uniti dove ha sconfitto il repubblicano in carica Henry Cabot Lodge II per il seggio al Senato degli Stati Uniti.

Matrimonio di John F. Kennedy e Jacqueline Bouvier Kennedy

Matrimonio di John F. Kennedy e Jacqueline Bouvier Kennedy

Nel 1953, Kennedy aveva incontrato e innamorato dell'affascinante e devastante Jacqueline Bouvier che sposò il 12 settembre di quell'anno. Nei due anni successivi Kennedy subì molte operazioni alla colonna vertebrale che lo lasciarono assente dal suo seggio al Senato perché, in vari momenti, gravemente malato. Le sue condizioni mediche erano così gravi che a un certo punto ricevette i suoi ultimi riti cattolici. Tuttavia, riuscì a recuperare le forze oltre che la sua salute e riuscì a pubblicare a libro a suo nome dal titolo Profiles in Courage sui senatori statunitensi che hanno rischiato la carriera per le convinzioni personali. Nel 1957 vinse persino il Premio Pulitzer per quella pubblicazione, tuttavia Herbert S. Parmet indagò a fondo su chi avesse effettivamente scritto Profiles in Courage nel suo prenotare Jack: La lotta di John F. Kennedy . Ha concluso che non c'erano prove da risme di note e promemoria scritti a mano che JFK avesse contribuito in modo sostanziale alla versione finale del libro. Potrebbe aver avuto alcune idee, ma sembra più probabile cheTed Sorensen, stretto collaboratore e confidente, ha svolto la maggior parte delle ricerche e della scrittura del libro.

Nonostante la sua assenza dal Senato per gran parte del suo mandato, era ancora ben voluto dai elettori. Nel 1958 fu rieletto per un secondo mandato.

John F. Kennedy con sua moglie

John F. Kennedy con sua moglie

Presidente JFK

Il 2 gennaio 1960, John F. Kennedy annunciò la sua campagna per la presidenza alle elezioni primarie democratiche. Amato, giovane ed energico, Kennedy è riuscito a superare rapidamente i suoi concorrenti usando il suo approccio alla politica unico e cosmopolita. Ovviamente ha affrontato una certa opposizione e una pletora di problemi, ma è riuscito a farlo con grazia e stile.

Il 20 gennaio 1961, John F. Kennedy prestò giuramento ufficiale come 35° Presidente degli Stati Uniti esattamente a mezzogiorno. Nel suo discorso inaugurale ha detto notoriamente non chiedere cosa può fare il tuo paese per te; chiedi cosa puoi fare per il tuo paese. JFK era ben noto per la sua convinzione che ogni americano doveva essere un cittadino attivo e contribuente affinché l'America rimanesse una superpotenza. Nel suo discorso, ha anche chiesto alle nazioni del mondo di unirsi in uno sforzo per combattere i nemici comuni dell'uomo: tirannia, povertà, malattie e guerra.

Il suo discorso inaugurale è stato accolto con il plauso della critica poiché il pubblico credeva che mostrasse la fiducia di Kennedy che la sua amministrazione sarebbe diventata storicamente significativa nella loro lotta per garantire il continuo perseguimento da parte dell'America della politica interna e degli affari esteri. Il suo stile di gestione era polare opposto rispetto a quello di Eisenhower e preferiva la struttura organizzativa di una ruota di bicicletta in cui ogni raggio conduceva direttamente al presidente. Divenne noto per le sue decisioni rapide e la capacità di pensare al volo. Era eccezionalmente fiducioso e ottimista, ma ha avuto difficoltà sotto la pressione di gestire la realtà effettiva delle decisioni politiche sia a livello nazionale che all'estero. Credendo che il miglior gabinetto fosse composto da veterani politici e nuovi arrivati, scelse un uguale mix di individui esperti e inesperti per servire sotto di lui. Era un uomo difficile con cui lavorare, concentrandosi quasi esclusivamente sulle questioni immediate che l'amministrazione doveva affrontare. Ha una forte antipatia per i problemi più profondi ed era noto per aver interrotto bruscamente il suo staff quando sentiva che i loro commenti non erano validi o non necessari.

Con un focus centrale sulla crescita economica, le libertà civili e l'uguaglianza, così come la politica spaziale e la crisi dei missili cubani, Kennedy ha dovuto superare ostacoli significativi nel suo breve mandato di presidente. Mentre rimaneva ben voluto dalle masse, quelli che non erano d'accordo con la sua politica lo disprezzavano davvero. Molti l'hanno definita una relazione di amore/odio e le persone che hanno lavorato sotto di lui si sono sentite molto rispettate o completamente alienate e ignorate. Kennedy era un presidente selvaggio quanto lo era un giovane, concentrato su ciò che contava per lui. È stato duro e veloce nel sorteggio, usando la sua esperienza di comando militare a suo vantaggio nell'ufficio ovale.

John F Kennedy Jackie Kennedy NYC Broadway Ticker Tape Parade

John F Kennedy Jackie Kennedy NYC Broadway Ticker Tape Parade

Stile JFK: 12 cose degne di nota

Di Sven Raphael Schneider

JFK è stato il più giovane presidente eletto degli Stati Uniti e come tale il suo stile era più giovanile rispetto ai suoi predecessori. Alcuni lo incolpano per il declino degli uomini cultura che indossa il cappello . Prima di Kennedy, tutti i presidenti indossavano cappelli a cilindro durante la loro inaugurazione e sebbene Kennedy ne portasse uno, non lo indossava quasi mai. Con il suo forte carisma e l'aspetto moderno, in questo momento gli uomini smettevano davvero di indossare il cappello anche quando erano calvi. Tuttavia, il trionfo dell'automobile e la diminuzione dello spazio di testa rispetto agli autobus e ai trasporti pubblici hanno avuto probabilmente un impatto maggiore di Kennedy.

Il giovane JFK con combinazione doppiopetto e spilla sul colletto con padre Joe e fratelli

Il giovane JFK con combinazione doppiopetto e spilla sul colletto con padre Joe e fratelli

A parte questo, Kennedy sapeva come vestirsi in ufficio ea casa, e il suo stile è stato influenzato dalla Ivy League e successivamente dalla magrezza degli anni '50 e '60. Non era estremamente ben vestito e giocava sul sicuro per la maggior parte del tempo. Come capo di stato bisogna avere un aspetto dignitoso, non necessariamente vestito alla perfezione, altrimenti l'uomo comune potrebbe giudicarlo distaccato. Sebbene fosse considerato un'icona di moda o di stile dal pubblico degli Stati Uniti, a volte commetteva passi falsi come indossare una giacca con bottoni rotti o abbinare calzini corti con abiti formali.

JFK con Neal Borum nel 1939 indossa un completo da passeggino doppiopetto con pantaloni a righe, giacca doppiopetto e fiore all

JFK con Neal Borum nel 1939 indossa un completo da passeggino doppiopetto con pantaloni a righe, giacca doppiopetto e fiore all'occhiello di garofano

Da adolescente, lo stile di JFK è stato fortemente influenzato dagli anni '30. Avrebbe indossato i tipici revers ampi, abbinamenti doppiopetto, vero e proprio scarpe , camicie, spille per colletto e boutonniere . I suoi abiti erano un po' più audaci, il grigio dei suoi abiti era più chiaro e le fantasie un po' più audaci. I suoi abiti mostravano più variazioni rispetto ai suoi ultimi anni, ma il suo aspetto non era affatto sopra le righe. Infatti il ​​giovane JFK con le striature di gesso rovesciate, cravatte , boutonnieres, spille sul colletto e giacche doppiopetto avevano uno stile più unico rispetto al vecchio JFK. Di seguito, vorrei sottolineare una serie di cose per cui JFK era famoso, ma fornire anche ispirazione e spunti sotto forma di cose importanti che puoi imparare sullo stile di JFK.

I semi di JFK

Quando la maggior parte delle persone pensa a Kennedy e ai suoi abiti, lo immagina con un completo di lana pettinata blu scuro o grigio con revers sottile a dentella, biancocamicia, forse un bianco pochette e una cravatta sottile a righe, tinta unita o stampata in microfantasia in colori tenui, ma questo è tutto. Uno sguardo più attento rivela alcune cose interessanti.

JFK il 5 giugno 1963, a White Sands, nel New Mexico, con indosso occhiali da sole a guscio di tartaruga

JFK il 5 giugno 1963, a White Sands, nel New Mexico, con indosso occhiali da sole a guscio di tartaruga

1. JFK era un Fratelli Brooks uomo. Per il suo matrimonio nel 1953 i regali dei testimoni dello sposo furono monogrammati gli ombrelli di Brooks Brothers, e la sua biancheria intima (boxer di cotone azzurro della taglia 34) proveniva dalla stessa casa. In quanto tale, non sorprende che anche la maggior parte dei suoi semi provenga da lì.

John F Kennedy in abito SB abbinato a una cravatta a righe

John F Kennedy in abito SB con 2 bottoni abbinato a una cravatta a righe

2. All'epoca, l'aspetto era snello, le spalle avevano poca imbottitura e il tasche a filetto o talvolta con patta si adattava alla giacca monopetto senza spacco con revers a dente attillati. Indossava quasi sempre un cappotto monopetto con 2 bottoni e la maggior parte delle volte li abbottonava entrambi. Ora, la maggior parte delle guide dichiara che un passo falso. Tuttavia, questo tipo di regola cieca non ha nulla a che fare con l'eleganza. Inoltre, è di fatto errato perché i semi di Kennedy erano per lo più tagliati come un tuta da paddock con un bottone di chiusura leggermente rialzato, che permetteva di abbottonare anche il bottone inferiore. Per maggiori dettagli su questo taglio, clicca qui .

John F. Kennedy alla Casa Bianca in giacca blu scuro, camicia bianca e cravatta

John F. Kennedy alla Casa Bianca in giacca blu scuro, camicia bianca e cravatta

3. Durante la sua permanenza in carica, non ha mai indossato abiti di colore diverso dal blu scuro o grigio perché gli piaceva essere percepito come uno statista affidabile. Per lo più, indossava solidi, puntine o occasionali sottili strisce a spillo ma non era così audace come nei suoi primi anni.

JFK con la maglietta infilata

JFK con maglietta infilata e calzini che lasciano intravedere il polpaccio

4. I suoi pantaloni erano piuttosto sottili, senza pieghe e una piega stirata e polsini. A volte si poteva anche vedere un orlo semplice, ma di solito optava per polsini o risvolti, come dicono gli inglesi.

5. I suoi abiti erano per lo più con 4 bottoni del polsino, ma a volte ne vedevi anche 2 o 3.

Robert, Ted e John Kennedy - guarda il fazzoletto da taschino che scompare

Robert, Ted e John Kennedy: guarda il fazzoletto da taschino che scompare

6. I suoi fazzoletti da taschino a tre ante spesso sparivano nella sua tasca in modo da poter vedere solo un piccolo angolo triste e bianco. Per evitare questo problema con il tuo guardaroba, seleziona un fazzoletto da taschino della giusta misura rispetto al tessuto; in questo caso, JFK era troppo piccolo. Per ottenere il suo look, controlla il pochette in lino bianco di Fort Belvedere dimensionato in modo che non scompaia in tasca nel corso della giornata.

Kennedy a Capitol Hill, 1946

Kennedy a Capitol Hill, 1946

7. Le camicie di JFK nella sua vita successiva erano quasi esclusivamente a tinta unita in bianco o in alcuni casi azzurro o a righe. A quel tempo, i colletti aperti non erano molto popolari e quindi non si vede quasi mai JFK con un colletto diverso da un classico punto. Indossava polsini doppi, e talvolta polsini a botte, ma raramente mostrava molto polsini sotto le maniche della giacca. Personalmente, preferisco mostrare almeno qualche polsino della camicia perché sembra più ben messo insieme. Per saperne di più su quell'argomento, clicca qui per leggere la nostra guida alla lunghezza delle maniche .

8. Con i suoi abiti, avrebbe indossato una captoe nera o marrone scuro scarpe oxford e qualche volta un Derby .

JFK con padre e fratello che indossano abiti scuri su strisce gessate chiare con cravatta in maglia a righe e spilla sul colletto

JFK con padre e fratello che indossano una striscia di gesso scuro su un terreno più chiaro con cravatta in maglia a righe orizzontali e spilla del collare

9. Mentre il giovane JFK indosserebbe una gamma più ampia di cravatte, tra cui cravatte di lana e cravatte , è passato a tutte le cravatte di seta durante la sua presidenza. Uno dei suoi colori preferiti per le cravatte era il blu, che indossava in tutte le sfumature. Indossava spesso strisce sia nel modo americano (da destra in basso a sinistra in alto) che in quello britannico (da sinistra in basso a destra in alto) con motivi blu e strisce rosse, marrone chiaro, gialle o azzurre . In alternativa, indossava micropattern e macclesfield ordinati ; indossava una cravatta blu scuro con microfantasie di Christian Dior il giorno in cui è stato assassinato. In linea con l'aspetto sottile degli anni '60, le sue cravatte erano per lo più larghe circa 7 cm / 2,75'.

Kennedy ad Harvard con indosso il suo orologio d

Kennedy ad Harvard con indosso il suo orologio piatto d'oro il 27 settembre 1938

Vista posteriore dell

Vista posteriore dell'Omega con iscrizione del suo amico Grant

Orologio Omega Ultra Thin Stockdale di JFK

Orologio Omega Ultra Thin Stockdale di JFK

11. Uno degli accessori che JFK adorava davvero erano gli orologi da polso. Piatto, dorato e rettangolare era lo stile che sembrava prediligere per tutta la vita. In qualità di presidente, indossava spesso un orologio Omega Stockdale in oro giallo 18 carati, che ora fa parte di una collezione dell'Omega Museum.

JFK indossa gemelli dorati e occhiali da sole tartarugati

JFK indossa gemelli dorati e occhiali da sole tartarugati

12. Il gemelli indossava per lo più oro semplice in forme rotonde o ovali. Come presidente, indossava spesso gemelli in oro giallo 14kt con il Sigillo del Presidente. È interessante notare che li ha usati come regali agli amici intimi o presidenti stranieri, primi ministri o diplomatici, motivo per cui le coppie vengono ancora vendute ogni tanto.

JFK indossa gemelli nel 1960 di Cornell Capa

JFK indossa gemelli nel 1960 di Cornell Capa

Stile casual

Kennedy amava rilassarsi sulla sua barca a vela Victura che gli era stata regalata da un ragazzo di 15 anni da suo padre. Lo vedresti indossare polo a maniche lunghe e corte in blu o grigio medio , a volte anche a maglia più pesante maglioni o cardigan in colori blu scuro o scuri. Quando faceva davvero freddo, a volte tirava fuori una giacca da volo G-1 che era l'equivalente della Marina Giubbotto da volo di tipo A-2 dell'esercito .

John F. Kennedy Materiale pubblicato dagli Archivi Nazionali di Washington

John F. Kennedy Materiale pubblicato dagli Archivi Nazionali di Washington

I suoi pantaloni erano per lo più twill di cotone color cachi o pantaloni di lana o cotone bianco sporco con polsini e pieghe. Abbinato a calze a contrasto in colori vivaci come il blu reale, avrebbe indossato scarpe da barca/da ponte , scarpe di tela o (penny) mocassini .

Quando JFK era a terra, a volte potevi vederlo in un blazer o Tweed Harris giacca con gli stessi pantaloni casual color kaki o panna e camicie e cravatte classiche. Il suo stile, a mio avviso, non era eccessivamente raffinato e abbastanza buono per essere percepito come ben vestito dal grande pubblico.

Spesso puoi leggere che indossava Ray Ban a guscio di tartaruga Viandante II occhiali da sole, ma a un esame più attento delle immagini, si scopre che questa affermazione è semplicemente falsa. Provvidenza ottica ha scoperto che probabilmente indossava tre diverse paia di tende da sole in guscio di tartaruga:

1. Ottica americana TC74-51

2. Cabana TS 2505

3. Occhiali Mansfield Square ottici universali

A parte questo, avrebbe anche indossato aviatore occhiali da sole a volte, anche se non credo che la forma lo lusingasse.

Matrimonio JFK 1953

Matrimonio JFK nel 1953

Abbigliamento mattutino

JFK non era una persona eccessivamente formale e considerando la sua giovinezza, è facile capire perché abbia scelto di indossare abiti formali abito da mattina raramente. Tuttavia, il giorno del suo matrimonio e al suo inaugurazione indossava un vero e proprio completo da cappotto da mattina. Rever a lancia, cappotto da mattina con un bottone della lunghezza corretta, gilet da mattina monopetto, camicia bianca con colletto rovesciato, pochette, pantaloni a righe in cashmere senza polsini e stringate nere. L'unica cosa che non era così elegante era il fiore all'occhiello del suo matrimonio, che era appuntato sul bavero piuttosto che essere spinto attraverso l'asola.

Anche se abbiamo indossato brevemente un cilindro il giorno della sua inaugurazione, si è rifiutato di indossarlo per la maggior parte della giornata e nessun presidente dopo di lui ha mai più indossato un cilindro durante quella cerimonia.

JFK in abito da mattina con cappello a cilindro

JFK in abito da mattina con cappello a cilindro

Abito da sera

Ted, John e Robert Kennedy in White Tie partecipano alla cena annuale del Gridiron Club a Washington, DC, il 15 marzo 1958

Ted, John e Robert Kennedy in White Tie partecipano alla cena annuale del Gridiron Club a Washington, DC, il 15 marzo 1958

Kennedy si vestiva bene cravatta nera e cravatta bianca quando l'occasione lo richiedeva, ma in modo molto più naturale di quanto non abbiano fatto presidenti più recenti come Obama o George Bush. Sembrava sicuro di sé e ben vestito, mentre Obama o Bush sembravano indossare un costume che li metteva visibilmente a disagio.

John F. Kennedy Materiale pubblicato dagli Archivi Nazionali di Washington

John F. Kennedy Materiale pubblicato dagli Archivi Nazionali di Washington

Cravatta bianca

Se dai un'occhiata da vicino ad alcune delle foto della cravatta bianca di JFK, puoi vedere che anche i dettagli erano azzeccati. Prima di tutto, aveva una buona vestibilità, la maglia aveva un bottone centrale e un colletto ad ala, oltre a polsini singoli inamidati. Dalle foto, è difficile dire se indossasse un colletto staccabile o meno – mi sembra che non lo facesse, ma anche così sembrava corretto. Il gilet aveva il giusto taglio a U con bottoni removibili e non faceva capolino sotto il frac. A volte indossava décolleté da opera, altre volte indossava scarpe oxford in pelle lucida nera.

JFK in cravatta nera con décolleté opera in vernice

JFK dentro cravatta nera con décolleté Opera in vernice

Cravatta nera

Kennedy indossava spesso il suo classico smoking monopetto a un bottone con revers a lancia con tasche a filetto e un semplice papillon a farfalla in raso di seta da annodare . A volte lo indossava con un fiore all'occhiello e pochette in lino bianco , a volte solo con il quadrato; sembrava sempre ben messo insieme. Invece di indossare un giubbotto nero, era un sostenitore del fascia di sperma , e lo indosserebbe con oxford in pelle nera o décolleté da opera in vernice.

JFK fuma in cravatta nera

JFK che fuma Cravatta nera

Affari presidenziali

La maggior parte delle persone ricorre a Tylenol o Aspirina per alleviare il mal di testa, ma non a JFK. Era noto per il suo desiderio sessuale, spesso citato dicendo che se non faccio sesso ogni giorno, mi viene il mal di testa. Lo ha detto in molte occasioni a una varietà di persone all'interno della sua sfera di influenza. Gli piaceva il sesso, anche se ciò che l'uomo no. L'unico differenziale, tuttavia, è che JFK non è stato sfasato dai pensieri dell'adulterio. Non era contrario a cercare l'affetto delle donne al di fuori del suo matrimonio e il personale e gli amici di sua moglie non erano al di sopra di essere gettati nella sua rete.
Senza dubbio molti dei suoi affari furono tenuti segreti, a porte chiuse alla Casa Bianca. Tuttavia, JFK non era un uomo qualunque, era uno dei presidenti più memorabili, un leader mondiale, ma aveva chiaramente i suoi punti deboli.

Una delle sue conquiste più notevoli fu quella dell'attrice Marlene Dietrich, amica e molti dicono amante di suo padre. Secondo fonti vicine a JFK e Dietrich, l'allora attrice sessantenne accettò un invito alla Casa Bianca nell'autunno del 1963 prima di uno spettacolo personale che avrebbe dovuto esibirsi più tardi quella stessa sera. Secondo il Dietrich, JFK le ha fatto una prova nella camera da letto più vicina al Salotto Ovest della Casa Bianca. Nonostante avessero solo trenta minuti prima che fosse pronta per salire sul palco, ha accettato ed è scomparsa con il presidente per circa venti minuti, dopodiché si è addormentato immediatamente. Presumibilmente, Dietrich ha dovuto svegliare il presidente perché non aveva idea di come uscire di casa.

Jackie e John Kennedy

Jackie e John Kennedy

Secondo gli storici, JFK non era un uomo schizzinoso e non amava solo la compagnia di modelle e attrici. In effetti, cercava spesso donne nel suo territorio alla Casa Bianca con le quali poteva avere una sordida relazione.
Una di queste donne era una stagista della Casa Bianca di 19 anni di nome Mimi Alford, assegnata all'ufficio stampa. Secondo Alford, lo ha incontrato dopo aver iniziato il suo tirocinio mentre si rilassava nella piscina della Casa Bianca. Presumibilmente, JFK le si avvicinò a nuoto e si presentò, prima di invitarla a tornare alla residenza per un drink dopo il lavoro. Lei obbedì e lui le offrì un tour privato della casa prima di sedurla in quella che chiamava la stanza della signora Kennedy. Nonostante JFK fosse ben praticato, era in effetti la prima volta che Alford faceva sesso. Per diciotto mesi, hanno continuato la relazione e, secondo il libro di memorie di Alford, era così erotico che JFK è persino arrivata al punto di includere altri aiutanti sfidandola a fare sesso orale su almeno un altro, nella piscina piuttosto pubblica della Casa Bianca .
Pamela Turnure era un altro membro dello staff con cui JFK era noto per andare a letto. Tuttavia, Turnure era un membro dello staff della signora Kennedy, non dei Presidenti. Nota per essere sorprendentemente simile a Jackie, Turnure iniziò la sua relazione con il presidente all'età di 21 anni, durata dal 1961 al 1963. Si dice che durante quel periodo, nelle notti in cui Jackie era in viaggio, Turnure trascorresse la notte con JFK nel alloggi privati ​​della coppia.

Gli incontri con i dipendenti non sono finiti qui. Due segretarie di nome Priscilla Wear e Jill Cowen, conosciute con i loro codici di sicurezza Fiddle e Faddle erano ben note per le loro attività extracurriculari con il presidente. Secondo un ex agente dei servizi segreti, nessuno dei due era molto bravo nel proprio lavoro ed entrambi erano famosi per aver lasciato il lavoro tutto il giorno per andare a fare un tuffo magro con il presidente in piscina. Secondo Caitlin Flanagan, una giornalista dell'Atlantic, Jackie era abbastanza consapevole di questa particolare vicenda, una volta ha commentato in francese a un giornalista di Parigi che questa è la ragazza che presumibilmente va a letto con mio marito. Secondo i documenti, i due segretari spesso accompagnavano JFK in viaggi ufficiali in varie località del mondo e spesso si prendevano delle pause durante la giornata lavorativa per fare sesso con il Presidente.

JFK e Marilyn Monroe

JFK e Marilyn Monroe

Ovviamente, JFK non si limitava a dormire solo con il suo staff. Era noto per aver avuto relazioni con socialite, spogliarelliste, prostitute e alcune delle celebrità più famose del mondo, tra cui Angie Dickinson, Mary Pinchot Meyer e, naturalmente, Marilyn Monroe.
Quando Marilyn Monroe incontrò JFK nell'inverno del 1962, la sua prima osservazione per lei fu Finalmente! Sei qui. Immediatamente, dopo di che ha chiesto il suo numero di telefono. Il mese successivo accompagnò il presidente a Palm Springs dove trascorsero un fine settimana a casa di Bing Crosby. Per qualche ragione, la relazione sembrava durare solo un fine settimana, dopodiché JFK se ne andò alla ricerca di altre donne. Tuttavia, secondo più fonti, Monroe non aveva finito e si considerava un sostituto di Jackie. Secondo molte persone che li conoscevano entrambi, sentiva di meritare di essere la first lady ed era disposta a fare tutto il necessario per assumere il ruolo. A un certo punto, è arrivata persino a chiamare Jackie Kennedy al telefono e parlarle della relazione. Jackie, che sapeva già dell'infedeltà di suo marito, ha risposto con Marilyn, sposerai Jack, è fantastico. . . e tu ti trasferirai alla Casa Bianca e ti assumerai le responsabilità di first lady, e io me ne andrò e avrai tutti i problemi.
L'elenco delle donne continua e molti esperti ritengono che JFK considerasse tutte le donne che incontrava come potenziali corteggiatrici. Ha avuto molti problemi nella sua vita, ma uno dei più noti è stata la sua infedeltà e la sfiducia che riponeva nella moglie e nei figli.

L'assassinio di JFK

Durante un viaggio a Dallas, in Texas, nel tentativo di appianare le relazioni tra i liberali Ralph Yarborough, Don Yarborough e John Connally, durante la parata del corteo, Kennedy fu colpito tre volte alle 12:30 CST il 22 novembre 1963.

In sella a una decappottabile aperta accanto a sua moglie, il primo colpo lo ha colpito alla gola, il secondo alla parte alta della schiena, con il colpo fatale che lo ha colpito alla testa. Kennedy è stato portato d'urgenza al Parkland Hospital ma è stato dichiarato morto alle 13:00 alla giovane età di soli 46 anni.

Il 25 novembre 1963 si tenne una Messa da Requiem per il compianto Presidente nella Cattedrale di San Matteo Apostolo. Dopo una processione presidenziale, il suo corpo fu sepolto al cimitero nazionale di Arlington. La guardia d'onore era la 37a classe cadetti dell'esercito irlandese. JFK fu così colpito dai cadetti durante la sua ultima visita ufficiale in Irlanda, che sua moglie, Jackie Kennedy, chiese personalmente che servissero come guardia d'onore al suo funerale.

Dichiarazione di non responsabilità: il video contiene contenuti inquietanti.

L'indagine immediata dopo la sua morte ha rivelato che i colpi sarebbero stati sparati dal Texas School Book Depository, dove un dipendente di nome Lee Harvey Oswald è stato successivamente arrestato per l'omicidio di un agente di polizia locale. Nonostante la sua negazione di sparare a qualcuno e afferma di non essere altro che un pasticcio, in seguito è stato stabilito che era l'unico assassino ad aver ucciso anche il presidente. Solo due giorni dopo, prima di essere processato, Oswald fu ucciso mentre veniva scortato dalla polizia da un uomo di nome Jack Ruby. Ruby fu arrestato e condannato per l'omicidio di Oswald, ma riuscì ad appellarsi con successo alla sua condanna e alla sua condanna a morte prima di ammalarsi e morire di cancro il 3 gennaio 1967.

Ancora oggi l'assassinio del presidente Kennedy è un focolaio di discussione e molti credono sia una cospirazione. Un gran numero di questi teorici crede che Oswald fosse innocente e che ci fosse un complotto molto più sinistro all'opera.

Indipendentemente da ciò, quel giorno un grande uomo fu ucciso e una nazione fu scossa nel profondo. Uomini e donne di tutto il mondo ricordano ancora il luogo in cui si trovavano quando è arrivata la notizia che il presidente era stato assassinato. Mio padre, canadese, ha un chiaro ricordo di essere stato a scuola quel giorno in cui è stato annunciato dall'altoparlante. Proprio come le nostre generazioni più giovani ricorderanno per sempre il loro posto nel mondo quando si è verificato l'11 settembre, l'assassinio di Kennedy rimarrà per sempre un segno macchiato di sangue nei libri di storia che, nella maggior parte delle opinioni, non dovrebbe mai verificarsi.