Guida al bomber e al giubbotto di volo

guida ai giubbotti bomber

Come molti capi classici da uomo, i bomber e le giacche da volo sono stati originariamente creati come indumenti da lavoro altamente funzionali per i membri delle forze armate.
I giubbotti bomber sono spesso chiamati giacche da volo e infatti i termini possono essere usati in modo intercambiabile per riferirsi a un indumento. Hanno una lunga storia, sono disponibili in un gran numero di varianti e sono ottimi per l'abbigliamento casual.

SommarioEspandereCrollo
  1. Cos'è un giubbotto bomber?
  2. Storia del bomber e della giacca da volo
  3. Come indossare un giubbotto bomber
  4. Come acquistare un giubbotto bomber
  5. Conclusione
Bombardamento in Europa

I bombardamenti in Europa richiedevano abiti speciali per le condizioni estreme

Cos'è un giubbotto bomber?

Oggi, il bomber o giubbotto da volo è un termine generale che descrive un insieme di caratteristiche dell'indumento originariamente derivate da giacche militari rilasciate al personale nella prima metà del 20° secolo. Sebbene il giubbotto bomber originale sia stato progettato per mantenere chi lo indossa al caldo a temperature molto basse, la maggior parte dei giubbotti bomber oggi conserva molte delle stesse caratteristiche che lo hanno reso così iconico in primo luogo. La giacca è in genere realizzata in pelle, montone otessuto. La giacca è tagliata in vita, è chiusa con cerniera o bottoni e presenta polsini e orlo elasticizzati. Il colletto può essere indossato capovolto e fissato intorno alla gola per una protezione extra dagli elementi.

Storia del bomber e della giacca da volo

Come molti altri indumenti militari, la giacca da volo prende il nome dal suo scopo fondamentale. Agli albori del volo dopo la fine del secolo, le cabine di pilotaggio aperte degli aerei rendevano il volo un compito freddo e ventoso. La giacca è stata inizialmente progettata dai militari per proteggere i piloti da queste condizioni con un isolamento pesante, chiusure strette intorno alla vita, al polso e al collo e un esterno robusto e resistente alle intemperie. Nella prima guerra mondiale, i materiali per le prestazioni del giorno erano tutti prodotti naturali, quindi le giacche da volo erano realizzate con pelle di pecora, pelliccia e pelli resistenti.

Il volo in cabina di pilotaggio aperta era freddo e ventoso

Il volo in cabina di pilotaggio aperta era freddo e ventoso

Grandi progressi furono fatti in volo tra le due guerre mondiali. Con l'avvio del secondo conflitto internazionale, gli aerei potevano salire ad altitudini ancora più elevate, esponendo i piloti a condizioni ancora più estreme (fino a -50 ° C) nelle cabine di pilotaggio non pressurizzate e non riscaldate degli aerei a lungo raggio. In risposta alle mutevoli esigenze dei piloti, Leslie Irvin, un britannico aviatore e uomo d'affari, ha creato la prima giacca da volo in montone destinata alle condizioni estreme che si trovano ad alta quota.

Inoltre, gli aerei ora trasportavano equipaggio non di navigazione e i bombardamenti ad alta quota ea lungo raggio sull'Europa erano diventati una delle principali missioni aeree della guerra. Fu durante la seconda guerra mondiale che il giubbotto da volo divenne noto in alternativa anche come giubbotto bomber.

Modelli di volo e bomber

Nel corso degli anni sono state create molte diverse iterazioni e modelli del giubbotto da volo e bomber. Negli Stati Uniti, le giacche B erano tipicamente basate su pelle di pecora, mentre le giacche modello A erano foderate in pelle lana vergine , cotone , o seta.

Jimmy Doolittle con una giacca da volo

Jimmy Doolittle con una giacca da volo

La prima delle famose giacche da volo fu la modello Tipo A-1 , emesso tra il 1927 e il 1931. Era indossato dalle superstar volanti dell'epoca, come Jimmy Doolittle. L'A-1 è stata la prima giacca a presentare una cintura e polsini in lana lavorati a maglia, che avrebbero stabilito lo standard di design per le giacche da volo in futuro. Presentava anche un esterno in mantello (una specie di montone), due tasche cargo con patta, una fodera in cotone pesante e bottoni in corno per la chiusura. I militari alla fine abbandonarono il mantello, poiché non era abbastanza resistente per sopravvivere allo scopo utilitaristico per cui era stato creato.

Giacche da volo di tipo A-2

Giacche da volo di tipo A-2

Le forze aeree dell'esercito americano hanno introdotto il successore della giacca da volo di tipo A-1, la modello Tipo A-2 , nel 1931. È stato prodotto da un'ampia gamma di produttori negli Stati Uniti fino al 1943, così tanti materiali diversi e modifiche al design sono stati impiegati in quel periodo. In generale, un Tipo A-2 era costruito in pelle di cavallo, che era molto più resistente del mantello, e foderato di seta. Era ancora progettato per abitacoli aperti, il che spiega i robusti bottoni automatici e le tasche rinforzate. Il colletto dell'A-2 poteva essere completamente chiuso per proteggere chi lo indossava dal vento e il taglio piuttosto sottile e funzionale era l'ideale per l'abitacolo angusto. Quando divenne chiaro che gli Stati Uniti si sarebbero uniti alla lotta nella seconda guerra mondiale, la domanda di materiali originali A-2 aumentò e le specifiche A-2 furono modificate per utilizzare fodere in pelle di capra e cotone. Per uno sguardo più dettagliato alla giacca A-2, leggi il ns A-2 Guida della giacca da volo qui .

Giacche da volo B-3 B-6 e A-2

Giacche da volo B-3 B-6 e A-2

I proprietari di giacche da volo A-2 erano l'equipaggio d'élite tra il personale militare e spesso decoravano le loro giacche con opere d'arte e ricami che dettagliavano le loro imprese di combattimento. Il nascondiglio che circonda l'A-2 alla fine è stato trasferito al pubblico americano, dove è diventato un indumento classico ambito sia dai civili che dal personale militare. Rimane uno dei due modelli più famosi di giacche da volo, insieme alla sua sostituzione la modello G-1 , decenni dopo la sua interruzione ufficiale. Anche se il successore dell'A-2 era originariamente indicato come entrambi i modelli M-422A o il modello ANJ-3, il modello G-1 è ora il termine colloquiale per molte varianti su una giacca da volo in pelle con o senza collo di pelliccia. La giacca iniziò durante la seconda guerra mondiale e fu ampiamente utilizzata in varie forme nei decenni successivi.

Il generale Patton indossa un giubbotto bomber b-3

Il generale Patton indossa un giubbotto bomber B-3

All'inizio degli anni '30, l'esercito americano si ispirò alle giacche da volo in montone di Leslie Irvin e ne crearono di proprie: il B-3. Il pesante modello B-3 la giacca da volo presentava un ampio collo di montone con due cinturini in pelle che potevano essere utilizzati per allacciarlo saldamente intorno al collo. Questa giacca, come i suoi cugini con la lettera A, è stata modificata frequentemente negli anni '30 e '40. Una volta chiuse le cabine di pilotaggio degli aerei, è nata la necessità di una versione meno ingombrante di una giacca da volo in montone e la linea aerodinamica giacca modello B-6 era il risultato. Presentava un taglio più sottile, un unico chiavistello in pelle e tasche oblique.

Riproduzione B-10 Giacca

Riproduzione B-10 Giacca

Nel 1943 i militari introdussero il modello B-10 in sostituzione delle giacche A-2 e B-6. Come prima giacca da volo con un guscio in tessuto e una fodera in alpaca, doveva essere più leggera, meno ingombrante e più versatile dei suoi predecessori. Sebbene fosse utile solo per temperature comprese tra 25 e 55 gradi, divennero rapidamente i preferiti dai piloti di caccia. Il B-10 era così ambito da essere indossato da molti generali non volanti che scelsero di indossare la giacca nonostante non facesse parte della loro uniforme.

Giacca da volo MA-2

Giacca da volo MA-2

Nonostante la sua popolarità, il B-10 è stato rapidamente sostituito dal modello B-15 alla fine del 1944. Anche questa giacca ebbe vita breve e non passò molto tempo prima che i militari spostassero nuovamente i modelli sul tessuto MA-1 e Modelli MA-2 poiché l'era del jet iniziava intorno al 1950. Queste giacche erano tipicamente blu scuro o verde salvia con una fodera arancione brillante e presentavano polsini in maglia e una cintura. L'MA-2 aveva un colletto ribaltabile mentre l'MA-1 aveva un colletto lavorato a maglia. L'aspetto dell'MA-2 è ciò che la maggior parte delle persone considera un giubbotto bomber in termini di moda moderna.

Giacca Top Gun G-1

Top Gun ha reso popolare ancora una volta la giacca da volo G-1

I giubbotti da volo e i bomber hanno continuato ad evolversi all'interno dell'esercito e sono stati costantemente apprezzati dal pubblico americano nell'ultima metà del 20° secolo. Poi, nel 1986, il bomber, nello specifico il G-1, verrebbe rilanciato sotto i riflettori sartoriali con l'uscita del film Top Gun .

Come indossare un giubbotto bomber

Dal momento che il giubbotto da volo o bomber faceva tecnicamente parte di un guardaroba da lavoro, non ha necessariamente uno scopo sartoriale distinto nel modo in cui un blazer blu scuro o ha un paio di pantaloni di seersucker. Non ci sono occasioni o eventi specifici in cui un bomber sia l'indumento preferito.

Stile moderno del giubbotto bomber

Stile moderno del giubbotto bomber

Questa è una giacca che si sceglie di acquistare e indossare appositamente per il look, che la rende una giacca flessibile da avere in giro quando si desidera creare una combinazione interessante. Un bomber, anche se faceva parte di un'uniforme, è sempre stato di natura più casual poiché era abbinato ad altri capi di abbigliamento simili, come tute da volo e cachi . È più facile divertirsi perché non ci sono molte regole da considerare.

Ecco alcuni consigli su cosa cercare in un giubbotto bomber e su come indossarne uno:

  • Scegli un bomber semplice e disadorno per il look più classico
  • La giacca dovrebbe essere in pelle, camoscio o tessuto nei colori classici, come le sfumature di Marrone , blu o verde ; evitare Nero , troppo formale per una giacca casual
  • La giacca dovrebbe calzare bene, non compratela oversize o undersize; dovresti essere in grado di chiuderlo con la zip e indossarlo come un normale capospalla
  • Abbina un bomber di una giacca da volo con un abbigliamento casual elegante come cachi, denim , corde e camicie button down
  • Un bomber sta benissimo con trame casual come cravatte e camicie a quadri
  • Scegli di abbinarlo a scarpe in pelle o in tela che rispecchiano l'estetica funzionale e cool della giacca, come stivali da lavoro o francesine ; evitare scarpe eccessivamente casual come scarpe da ginnastica e scarpe eleganti come mocassini
  • Non indossare un bomber o una giacca da volo sopra un'altra giacca; aggiunge troppo ingombro
  • Non lasciare che la tua maglietta penda molto più di un pollice più in basso dell'orlo di un giubbotto bomber, o finirai per sembrare sciatto; infilati la maglietta o indossa una maglietta più corta
  • Puoi indossarlo con una t-shirt come strato base, ma tieni il tuo pantaloni e scarpe lucidate
Stile bomber casual

Stile bomber casual

Come acquistare un giubbotto bomber

Esistono tre modi principali per acquistare un bomber o un giubbotto da volo: vintage, riproduzione o fashion. Puoi acquistare un vero aereo vintage o un giubbotto bomber, ma spesso vanno a prendere molte migliaia di dollari e la taglia può essere una sfida per il ragazzo medio. Poiché la qualità della giacca originale era così alta, molti pezzi vintage sono ancora in ottima forma. Se non fa per te, ti consigliamo di acquistare una riproduzione o un bomber fashion. Una riproduzione è la cosa migliore per qualcuno se un aspetto autentico, alta qualità e longevità sono importanti e hai almeno $ 500-1500 da spendere per una giacca di pelle. Le riproduzioni di giacche in tessuto sono molto più convenienti. Se vuoi spendere meno o preferisci una versione più moderna del bomber o del giubbotto da volo, una giacca alla moda è l'opzione migliore.

Giacca in pelle A-2 con riproduzione in pelle Eastman

Giacca in pelle A-2 con riproduzione in pelle Eastman

Fonti per giubbotti bomber

Per bomber e giacche da volo autentici o vintage, eBay e collezionisti specializzati sono in genere le migliori risorse. Per la riproduzione di giacche in pelle, Pelle dell'uomo orientale (che abbiamo scritto a profilo su qui ), Cabina di pilotaggio USA , e Ali degli Stati Uniti offrono una gamma di opzioni in pelle in vari modelli. Offre anche US Wings giacche da volo in nylon . Alpha Industries offre giacche di riproduzione del tessuto a prezzi ragionevoli.

Conclusione

Cosa ne pensi dei bomber? Come mantieni il look fresco e classico?