Come stirare i pantaloni eleganti – Parte III La guida completa alla stiratura

come stirare i pantaloni in scala 3840x2160

Nel prima installazione della nostra serie sulla stiratura, abbiamo introdotto le attrezzature e i preparativi necessari per stirare in modo efficace gli abiti su misura, con un focus specifico su come stirare una camicia. Nella parte II, abbiamo discusso intensamente come stirare le camicie . Oggi passiamo al compito più impegnativo di stirare i pantaloni eleganti.

SommarioEspandereCrollo
  1. Riepilogo degli abiti

Serie di stiratura

Questa è solo la parte II della nostra serie di stiro. Puoi vedere le altre parti qui

Parte I – Strumenti da stiro essenziali

Parte II - Come stirare una camicia elegante

Parte III – Come stirare i pantaloni

Parte IV – Come stirare una giacca

Stirare i pantaloni: difficoltà percepite

Anche se potrebbero non esitare a stirare a cotone camicia, alcuni uomini evitano di stirare il vestito pantaloni , che siano separati o parte di un abito, perché temono che il ferro possa brillare lana vergine e rovinarlo. Oppure pensano che non saranno in grado di creare una piega netta lungo la parte anteriore e posteriore delle gambe. Oltre a questo, la costruzione dei pantaloni è tale che molto spesso si stireranno due strati di stoffa (la gamba del pantalone) mentre una camicia molto spesso prevede la stiratura di un solo strato, ad eccezione del maniche . Questi aspetti presentano un ulteriore livello di sfida, ma sono facilmente gestibili imparando le tecniche corrette.

Stirare i pantaloni

Come stirare i pantaloni

Come per le camicie, inizia preparando la tua attrezzatura da stiro, facendo riferimento alla Parte I della nostra serie, se necessario. Assicurati che i pantaloni e il ferro siano puliti. Imposta il ferro nella posizione corretta, che, per i pantaloni di lana, sarà più bassa che per il cotone, che è a sua volta più bassa del lino. Riempi il ferro con acqua distillata se hai acqua di rubinetto dura. Questo evita che il calcare si accumuli all'interno del ferro e poi fuoriesca sui pantaloni sotto forma di fiocchi bianchi quando usi il vapore. Puoi spazzolarli via dal tessuto, ma è un ulteriore fastidio, soprattutto se stai lavorando su pantaloni di colore più scuro; meglio un grammo di prevenzione.

Stirare i pantaloni sul bordo della manica

1. I pantaloni si alzano

Inizia con la parte superiore dei pantaloni, la vita e l'aumento , che richiedono tecniche simili alle parti superiori di una maglietta. Poiché non ci sono lunghi tratti di tessuto, per iniziare dovrai essenzialmente lavorare sui dettagli. Ecco dove prosciutto di un sarto torna utile; permette di premere lungo una superficie sagomata che segue al meglio la curva del tessuto e della forma umana che lo indosserà. Infila un prosciutto nei pantaloni e posiziona le aree curve dell'anca e sollevati sopra, spostando il tessuto mentre premi. Se temi che il ferro possa creare una lucentezza sgradevole sui pantaloni di lana, usa un panno pressante tra il ferro e il tessuto.

Se non hai un prosciutto da sarto, puoi comunque usare a bordo manica o normale superficie da stiro. La mancanza di una superficie estesa nella parte superiore dei pantaloni garantisce che non sarai davvero in grado di muovere il ferro avanti e indietro, il che è positivo: ti allenerà a fare piccoli movimenti, premendo con il ferro e sollevandolo successivamente per spostarlo invece di trascinarlo lungo il tessuto, che può impigliarsi e causare più increspature, per non parlare della lucentezza della lana. L'area tra i passanti della cintura, se li hai, può essere avvicinata allo stesso modo in cui affronteresti lo spazio tra le magliette pulsanti , utilizzando la punta del ferro.

Strumenti da stiro essenziali – Parte I La guida completa alla stiratura

2. Gambe dei pantaloni: fare una piega

Le gambe dei pantaloni eleganti sono difficili perché devi creare una piega netta al centro della gamba, sia davanti che dietro per dargli la finitura corretta. Qualcosa che viene fuori in particolare quando si stirano i pantaloni di cotone è se creare o meno una piega davanti. La risposta dipende dal fatto che avessero una piega quando li hai acquistati, e questo dipende dal formalità dei pantaloni. Casuale Cinese avrà un davanti completamente piatto, mentre quelli che sono abbastanza formali da essere indossati con un cappotto sportivo dovrebbero avere una piega. Dal momento che stiamo parlando di abbigliamento su misura, assumiamo la necessità di fare una piega.

Usando un batacchio

Le sfide principali sono garantire che la piega sia perfettamente centrata al centro della gamba e, supponendo che tu abbia già una piega lì, non crearne una diversa. Molte guide allo stiro online parlano del processo come se stessi creando una piega da zero, ma la maggior parte delle volte ristabilirai e rinfrescherai quella originale, esistente, specialmente con i pantaloni di lana, che non perdono facilmente la piega . D'altra parte, con i pantaloni eleganti in cotone, la piega potrebbe sbiadire o potresti perderla. In tal caso, potrebbe essere più facile stirare la parte anteriore delle gambe dei pantaloni completamente in piano e iniziare una piega completamente nuova piuttosto che cercare di ripristinarla.

Dopo aver appoggiato le gambe sull'asse da stiro, prendi la gamba inferiore e individua la cucitura centrale superiore e inferiore all'interno dell'apertura della gamba. È importante fare solo una gamba alla volta perché farne due significherebbe pressare quattro strati di tessuto contemporaneamente, il che non darà buoni risultati. Allinea con cura le due cuciture centrali. Dovresti essere in grado di utilizzare la piega esistente per giudicare se la piega è esattamente nel posto giusto; regolare se necessario e premere saldamente l'area dell'orlo nella parte anteriore della gamba contro la tavola per impostare l'inizio della piega.

Pantaloni ben stirati

Il pantalone sarebbe simile a questi dopo la stiratura

Quindi, individua le stesse cuciture centrali all'interno della parte superiore dei pantaloni per garantire che la gamba sia dritta e che la piega che crei sia proprio al centro della gamba. Premi il bordo superiore della gamba anteriore fino a quando vuoi che la piega vada, di solito circa 18 'sotto la vita per impostare quel punto. Quindi premere metodicamente verso l'alto o verso il basso il bordo anteriore, sempre facendo attenzione a non trascinare il ferro. Se hai un batacchio di legno da sarto e vuoi divertirti, sbattilo lungo la piega che hai appena creato per renderlo più croccante. Ripeti l'intero processo con la piega nella parte posteriore della gamba. Un'alternativa è acquistare e utilizzare una stirapantaloni proprio per questo scopo. Allinei le cuciture e chiudi la stampa sulla gamba. Va bene, ma vorresti comunque usare un ferro da stiro per l'aumento dei pantaloni, quindi non ha molto valore avere un'attrezzatura specializzata da $ 250 solo per le gambe. Meglio puntare i soldi un asse da stiro sottovuoto .

Come stirare una camicia elegante – Parte II Guida completa alla stiratura

La lezione di non spazzare il ferro avanti e indietro è particolarmente importante con i pantaloni di lana, non solo per evitare di creare nuove rughe e mantenere la piega dritta, ma per evitare di lucidare la lana, in particolare la lana blu navy. Quando ci pensi, quel movimento ampio è simile a quello che faresti quando lucidi o lucidi le scarpe, quindi ha senso che possa brillare anche la tua lana. Invece, premi con una certa forza in un punto, trascina leggermente il ferro, solleva e vai in un altro punto. Stirare i pantaloni in questo modo, e ancora meglio, usando anche un panno stirante, eliminerà virtualmente il rischio di brillare.

Premendo con un batacchio

3. Gambe dei pantaloni: vapore o non vapore

Nonostante i vantaggi generali del vapore nel processo di stiratura, non è il tuo amico quando premi le gambe dei pantaloni. La lana è più resistente alle pieghe rispetto al cotone, quindi i pantaloni non hanno bisogno di tanto vapore quanto le camicie, soprattutto quando si stirano le gambe. Se applichi molto vapore, lo strato superiore di stoffa appena sotto il ferro avrà un bell'aspetto, ma l'umidità rimarrà nello strato inferiore, lasciandolo increspato e rugoso. Se lo capovolgi e provi a risolvere il problema con più pressione e cottura a vapore, ora l'altro lato sarà increspato e sei bloccato in un ciclo infinito. Il problema è che stai vaporizzando più di uno strato di stoffa.

Per questo motivo, è molto importante pressare il minor numero di strati di tessuto possibile, in altre parole, solo una gamba alla volta, ed evitare il vapore. Applicare invece una leggera nebulizzazione sulle rughe superficiali prima della pressatura. Alcuni professionisti si limitano a spazzolare leggermente la lana con un pennello bagnato. Certo, se ce l'hai asse da stiro aspirante , la sua aspirazione estrarrà l'umidità e manterrà i tuoi pantaloni completamente piatti, quindi non ci saranno problemi.

La lana satura di umidità si raggrinzisce come Mark Zuckerberg

La lana satura di umidità si increspa come il bavero di Mark Zuckerberg.

Conclusione

Come puoi vedere, ci sono considerazioni speciali da tenere a mente quando si stirano i pantaloni rispetto alle camicie. Tuttavia, una volta che ti rendi conto di quanto sia facile evitare di lucidare i tuoi pantaloni di lana e che puoi creare una piega dall'aspetto professionale, avrai la sicurezza di passare a stirare le tue giacche da abito.

Riepilogo degli abiti

Le camicie con polsini a botte sono più facili da stirare rispetto alle camicie con polsini alla francese.

Le camicie con polsini a botte sono più facili da stirare rispetto alle camicie con polsini alla francese.

Cravatta in maglia di seta rossa bordeaux tinta unita

Forte Belvedere

Cravatta in maglia di seta rossa bordeaux tinta unita

acquista qui Calzini a coste con righe sfumate rosa e grigie Fil d

Forte Belvedere

Calzini Fil d'Ecosse Cotton Rosa e Grigio Shadow Stripe

acquista qui

Indosso una camicia a quadri rossa, bianca e blu con polsini a botte perché è più facile di Polsini francesi quando stiri. Salto anche la giacca perché volevo una gamma completa di movimenti, quindi non sono ostacolato quando stiro, quindi ho optato per un Harris blu tweed veste. L'ho abbinato a una cravatta in maglia di seta rosso bordeaux e a un paio di pantaloni invernali in flanella di lana bianco sporco. Le flanelle invernali bianche o biancastre non sono qualcosa che di solito si vede in questi giorni, ma erano piuttosto popolari negli anni '30. Le mie scarpe sono full brogue derby a punta in un bel marrone castano e le abbino a un paio di calzini rosa chiaro e grigi che creano un contrasto sufficiente tra le scarpe e i pantaloni.