Caraceni Parte I: Domenico Caraceni Sarto su misura Roma

domenico caraceni 540

Nel mondo della sartoria su misura sono poche le famiglie che hanno acquisito uno status simile alle famiglie Caraceni. La semplice menzione del nome Caraceni di solito suscita sarti di tutto il mondo per esprimere una qualche forma di delizia o ammirazione.

SommarioEspandereCrollo
  1. Storia della famiglia Caraceni
  2. Tommaso Caraceni
  3. Domenico Caraceni (*30 maggio 1880 †28 agosto 1940)
  4. Sezionare gli abiti di Henry Poole
  5. Apprendimento e brevetti
  6. Domenico Caraceni in Rome
  7. Domenico Caraceni Roma – Milano – Parigi – Napoli
  8. Gianni Campagna & Domenico Caraceni
Spiegazione della dinastia Caraceni

Nonostante questo, molti non sanno che c'erano diversi sarti Caraceni presenti in Europa. Oggi speriamo di fare un po' di luce sulla storia di questa meravigliosa famiglia di sartorie su misura che ha creato capi per icone di stile come Douglas Fairbanks, Gary Cooper, Cary Grant, Yves Saint Laurent, Gianni Agnelli, Tyrone Power, Humphrey Bogart... la lista continua. Nella prima di diverse parti, vogliamo soffermarci su Tommaso e Domenico Caraceni.

Storia della famiglia Caraceni

La famiglia Caraceni, come la conosciamo oggi, ha le sue origini ad Ortona a Mare (Chieti), nella zona degli Abruzzi, che si trova ad est di Roma.

Domenico Caraceni e Douglas Fairbanks

Domenico Caraceni e Douglas Fairbanks

Tommaso Caraceni

Tommaso Caraceni è nato ad Ortona a Mare, ed ha mantenuto una sartoria in questo piccolo paese fino all'inizio degli anni '20thsecolo. Insieme alla moglie ha avuto 13 figli, la maggior parte dei quali ha lavorato anche nel negozio. Tra loro Domenico Caraceni e suo fratello Augusto, ai quali il padre Tommaso insegnava il mestiere di sartoria. Col tempo, il talento dei figli avrebbe eclissato il padre e avrebbe portato il nome di Caraceni in giro per il mondo.

Inizialmente il figlio maggiore, Domenico, pose le basi per il successo dei Caraceni a Roma negli anni '20. In seguito, i fratelli Augusto e Galliano continueranno le sue orme.

Domenico Caraceni (*30 maggio 1880 †28 agosto 1940)

Domenico Caraceni nasce ad Ortina a Mare, figlio di Tommaso. In quanto tale, ha lavorato e imparato nella sartoria di suo padre e fin da bambino era interessato ad altri lavori di sartoria. Ogni volta che vedeva un indumento fatto in modo diverso, lo strappava e lo ricuciva per imparare i segreti di ogni capo.

Sezionare gli abiti di Henry Poole

Il compositore anglofilo e insegnante alla corte inglese, Francesco Paolo Tosti, commissionò i suoi abiti a Henry Poole di Savile Row, proprio come re Edoardo VII. Proprio come Edward, Tosti era un dandy e aveva sempre bisogno di abiti nuovi. Originario di Ortona, ha inviato i suoi abiti più vecchi ai suoi fratelli e parenti nella sua città natale. Gli uomini fortunati che hanno ottenuto questi abiti Poole hanno fatto modificare questi capi nella sartoria di Caraceni. Domenico li sezionava interamente e imparava i segreti dei sarti su misura inglesi che allora erano considerati tra i migliori al mondo.

Tyrone Power in cappotto da mattina Caraceni

Tyrone Power in cappotto da mattina Caraceni

Apprendimento e brevetti

Usando le sue nuove conoscenze, Domenico ha combinato il meglio della scuola sartoriale inglese con le tecniche di sartoria abruzzese e ha tolto parte della rigidità dei capi inglesi. Domenico voleva creare abiti eleganti che apparissero frizzanti, ma allo stesso tempo leggeri come un fazzoletto.

Ironia della sorte, nonostante lo stile di Domenico fosse una combinazione di molte scuole di sartoria, era convinto di aver inventato un nuovo stile. Ha scritto il libro, Orientamenti nuovi nella tecnica e nell’arte del sarto (New Tendencies in the Technique and Art of Tailoring), nel 1933, e successivamente brevettò la sua tecnica con il numero 28642.

Fin dall'emergere del nuovo stile di Domenico, la scuola sartoriale abruzzese si è distinta, nel senso che era più audace e un po' più esagerata della scuola sartoriale napoletana.

Domenico Caraceni in Rome

Caraceni Suit Agnelli 1936

Caraceni Suit Agnelli 1936

A 15 anni Domenico realizzò il suo primo abito da zero – tagliava e cuceva tutto da solo – per il medico locale della sua città natale. Subito dopo aver portato a termine con successo questo compito si trasferì a Roma, come tanti suoi coetanei abruzzesi che speravano di guadagnare di più nella grande città. Nella capitale lavorò per la Ottolenghi di Via Frattina, uno dei principali stabilimenti di sartoria su misura dell'epoca. Nel giro di pochi anni fu promosso da assistente a capo tagliatore.

Successivamente è passato a diventare socio della sartoria, Sartoria Comandona, in Corso Umberto. Pochi mesi prima che l'Italia entrasse nella prima guerra mondiale nel 1915, Domenico aprì la prima filiale Caraceni fuori Ortona, a Roma nel 1913. Tuttavia, il tempismo fu sfortunato, fu presto arruolato e dovette rinunciare all'attività. Durante la guerra fu ferito e divenne cieco, ma un intervento chirurgico piuttosto rischioso gli permise di vedere di nuovo. Riportato al mestiere di una vita, ha continuato l'attività di sartoria.

Josephine Baker con cappello a cilindro e frac Caraceni

Josephine Baker con cappello a cilindro e frac Caraceni

Domenico Caraceni Roma – Milano – Parigi – Napoli

Nel 1926 apre una sartoria Caraceni in via Boncompagni 21 a Roma. Questa filiale sarebbe stata seguita da negozi a Napoli, Parigi e Milano, poiché ha sviluppato una reputazione per i raffinati capi su misura su misura in tutta Europa. Ha contattato i suoi fratelli Augusto e Galliano per l'espansione. Durante l'apice della sua carriera negli anni '30, vestì molte figure importanti, tra cui a quanto pare re Giorgio V ed Edoardo VIII, che sarebbe poi diventato il duca di Windsor.

Domenico Caraceni morì il 28 agosto 1940. Dopo la guerra l'attività fu continuata da Galliano Caraceni e dai figli Tommy e Giulio Caraceni.

Gianni Campagna & Domenico Caraceni

Domenico Caraceni - Gianni Agnelli 1938

Domenico Caraceni – Gianni Agnelli 1938

Infine, il marchio Domenico Caraceni non è più legato alla famiglia ai giorni nostri. Fu acquistato nel 1998 dal sarto e imprenditore Gianni Campagna, che un tempo era apprendista presso la Sartoria Domenico Caraceni. Oggi, la Sartoria Caraceni offre principalmente capi prêt-à-porter invece di abiti su misura, e si sono anche ampliati a prodotti come i profumi.

La prossima volta faremo il profilo A. Caraceni e Galliano Caraceni , oltre a Mario Caraceni, Tommy & Giulio , Ferdinando and Nicoletta Caraceni .