Calzature da sera vintage

Immagine di presentazione di scarpe da uomo vintage

Dalle décolleté alle scarpe stringate in vernice, questa sezione della Black Tie Guide ti introdurrà completamente al tema delle calzature da sera vintage.

SommarioEspandereCrollo
  1. Calzature dell'era Regency
  2. Stivali con bottoni vittoriani e scarpe in pelle verniciata
  3. Calzature del XX secolo
  4. Alternative classiche alle calzature da sera standard
Oxford in pelle verniciata vintage anni

Oxford in pelle verniciata vintage anni '30 con lacci per scarpe da sera e décolleté o décolleté con apertura profonda della tomaia e fiocco in seta

Calzature dell'era Regency

Pompe

Secondo il Manuale del costume inglese nel diciottesimo secolo , le décolleté nel 1700 avevano suole sottili e flessibili, tacchi bassi ed erano allacciate o occasionalmente legate sulla linguetta. Originariamente erano indossati da acrobati e lacchè di corsa (assistenti che correvano accanto o dietro le carrozze degli aristocratici) per la loro duttilità ed erano anche sfoggiati dai dandy per il modo elegante in cui facevano sembrare i piedi più piccoli.

Essendo caduti fuori moda negli anni '60 del Settecento, la loro popolarità fu ripresa all'inizio del diciannovesimo secolo quando divennero una parte distintiva dell'abito da sera in contrasto con gli stivali da equitazione allora associati all'abbigliamento diurno. Presentavano tomaie molto corte (la parte che copre la parte superiore del piede) e inizialmente avevano nastri o fibbie larghe, ma quest'ultima opzione è stata relegata negli anni all'abbigliamento da corte e militare

Il libro britannico del 1830 Tutta l'arte di Dres s fornisce una descrizione molto dettagliata della pompa più avanti nel periodo di Reggenza:

Le scarpe possono essere divise solo in due classi, quarti lunghi e quarti corti, cioè vestito e spogliarsi; l'abito è generalmente chiamato décolleté e viene sempre adottato in completo da sera, in quanto assolutamente indispensabile per l'etichetta. Questi dovrebbero essere sempre fatti di pelle spagnola. Nel modo attuale, che è molto ben congegnato per mettere in mostra i piedi, i lati della scarpa non dovrebbero essere alti più di un pollice e mezzo, e la pelle non procede al di sopra della stessa altezza sopra il poi; solo, infatti, quel tanto che basta per tenersi ben saldi sul piede. La cravatta dovrebbe essere di un nastro largo, trasformato in un piccolo fiocco doppio. Le fibbie sono usate solo nell'esercito, nella marina e nei marines e dovrebbero essere tempestate di brillanti.

Pump, circa 1810-1829.

Pump, circa 1810-1829.

Stivale elegante del 1830 di The Whole Art of Dress.

Stivale elegante del 1830 di The Whole Art of Dress.

Stivali

Tutta l'arte di Dres s descrive anche un'alternativa introdotta di recente alla décolleté chiamata stivale da abito che era accettabile per l'abito da sera ma non per l'abito da ballo più formale. Aveva la forma di uno stivale Wellington con la parte superiore realizzata in tessuto nero o caucciù (gomma naturale). Una volta coperto da i pantaloni , l'effetto complessivo era quello di una scarpa elegante e calze ma senza il fastidio di indossare calze di seta o di allacciare fiocchi.

Secondo un periodico di abbigliamento maschile britannico pubblicato sei anni dopo, gli stivali verniciati (cioè i mezzi stivali) erano ormai in egual favore con le décolleté da ballo (laccate è sinonimo di pelle verniciata). Tuttavia, questa tendenza a quanto pare non ha incontrato l'approvazione di tutti: un libro di etichetta americano pubblicato lo stesso anno ha avvertito severamente che quelle persone che ballano con gli stivali, e lo fanno molti sciocchi della moda, si degradano e insultano la società.

Oscar Wilde con calze di seta

Oscar Wilde con calze di seta

calze autoreggenti

Indossate con calzoni o pantaloni, le calze da sera erano bianche o di seta naturale. Entro il 1820 la seta nera stava diventando un'alternativa popolare.

Stivali con bottoni vittoriani e scarpe in pelle verniciata

Nonostante le proteste, gli stivali divennero sempre più popolari tranne che nelle occasioni più formali. Lo stivale potrebbe riferirsi a scarpe con abbottonatura alta con top di stoffa oa ghette che a sua volta si riferiva a ghette oa quelli che oggi chiamiamo stivali Chelsea. (Quest'ultimo è stato anche spesso indicato specificamente come una ghetta del congresso). Qualunque fosse lo stile, gli stivali erano realizzati in pelle verniciata con suole sottili ed eleganti. Ci si aspettava anche che fossero mantenuti in condizioni immacolate, come spiegato nel manuale di galateo britannico del 1897, Le buone maniere per gli uomini :

[Con l'abito da sera] devono essere indossate scarpe o stivali di vernice. Sarebbe imperdonabile apparire con stivali o scarpe pesanti , e la necessità di calzature perfettamente levigate è costata al giovane dei giorni nostri molti taxi. Le sue scarpe verniciate non devono mostrare tracce di fango o polvere. A dire il vero, porta spesso in tasca un fazzoletto di seta con cui cancellare le tracce di quest'ultimo.

Verso la fine del secolo, le pompe cominciarono a essere dotate di fiocchi di un materiale cordonato chiamato Petersham .

Per tutta l'epoca, le calze da sera erano generalmente di seta nera.

Pantaloni da duca di Edimburgo con pompe da opera

Pantaloni da duca di Edimburgo con pompe da opera

Calzature del XX secolo

Durante l'era edoardiana, le scarpe di vernice alla fine furono sostituite stivali da vestito con cravatta bianca e cravatta nera e iniziò persino a invadere la popolarità delle pompe. I calzini di colore scuro erano di accettazione mista, sebbene le calze blu notte fossero kosher con abiti da sera della stessa tonalità. Lisle era permesso così come gli orologi automatici; con il giacca da sera , spesso erano consentiti anche orologi bianchi.

1915 Scarpe e stivali formali

1915 Scarpe e stivali formali

1921 Annuncio formale di calzini dell

1921 Annuncio formale di calzini dell'illustratore JC Leyendecker, meglio conosciuto per le sue pubblicità di magliette Arrow.

Dal 1913 ad oggi, cravatta bianca e cravatta nera hanno richiesto décolleté o scarpe stringate (nonostante il consiglio occasionale che le prime non si indossano più). Entrambi erano tipicamente in pelle verniciata fino agli anni '50, quando iniziarono a essere presi in considerazione per la pelle di vitello altamente lucidata. Le illustrazioni d'epoca mostrano che gli archi a pompa erano sempre a coste e potevano avere un nodo pizzicato o piatto.

Oxford in pelle verniciata vintage anni

Oxford in pelle verniciata vintage anni '30 con lacci delle scarpe da sera e décolleté o décolleté con apertura profonda sulla tomaia e fiocco in seta

Nel 1934 fu introdotta una nuova scarpa con lacci per gli uomini che desideravano lo sfarzo della décolleté senza i suoi pratici difetti. L'esatta vestibilità è essenziale nell'indossare la pompa, ha spiegato a Abbigliamento Arti articolo che debutta con lo stile, e anche allora la tendenza a prendere il collo del piede a disagio e l'allentamento del tallone ha scoraggiato il cuore altrimenti forte. La risposta è stata una scarpa da sera in vernice con impunture minimali e nastro piatto di seta per i lacci. Nonostante sia scomparso entro la fine del decennio, rimane il punto di riferimento nelle stringate formali fino ad oggi.

Calzetteria formale

In tubo formale, a coste calzini di seta debuttò negli anni '30. La lana è stata introdotta come alternativa negli anni '40 e poi il nylon negli anni '50. La precedente indennità per orologi personali o bianchi è svanita intorno agli anni '60. Ciò che è rimasto costante per tutto il tempo è stata la rigida limitazione dei colori al nero o al blu notte.

Abito da sera semi-formale anni

Abito da sera semi-formale anni '30 – DB Tuxedo blu notte con rever a lancia, rivestimento in raso e fiore all'occhiello garofano, homburg, sciarpa di seta bianca e décolleté da opera

Alternative classiche alle calzature da sera standard

La codifica dell'abbigliamento formale per la stagione calda negli anni '30 ha incoraggiato una serie di innovazioni informali in cravatta nera.

Le pantofole Albert sono un

Le pantofole Albert sono un'opzione con lo smoking a casa

Un 1939 Scudiero pittorico su abbigliamento formale tropicale suggerito scarpe da sera monk in vernice, décolleté in vernice, formale velluto blu ciabatta da casa con monogramma dorato, indossato da uomini ben vestiti alle feste in casa a Palm Beach e in altri resort del sud. La tendenza delle scarpe da monaco non è durata a lungo, ma le pantofole formali sono rimaste accettabili per gli ospiti di affari domestici in cravatta nera meno formali.

Oltre a ciò, le regole per le calzature sono rimaste piuttosto conservatrici fino a quando la rivoluzione del pavone degli anni '60 ha introdotto numerose nuove incarnazioni.

Scarpa da sera con décolleté Opera degli anni

Décolleté da opera anni '30 con papillon

Oxford senza cappuccio degli anni

Oxford anni '30 senza cappuccio con lacci da sera e calzino di seta

Esplora questo capitolo: 8 Abiti da sera vintage

  1. 8.1 Etichetta e codici di abbigliamento vintage per la cravatta nera
  2. 8.2 Frac e smoking vintage
  3. 8.3 Gilet e fasce da sera vintage
  4. 8.4 Camicie da sera vintage
  5. 8.5 Cravatte da sera vintage
  6. 8.6 Calzature da sera vintage
  7. 8.7 Accessori da sera vintage
  8. 8.8 Capispalla da sera vintage
  9. 8.9 Abbigliamento da sera vintage per il tempo caldo
  10. 8.10 Matrimoni serali d'epoca
  11. 8.11 Abiti da sera retrò