Alan Flusser, Abiti personalizzati e il negozio

Alan Flusser

Oggi ho visitato il Negozio personalizzato di Alan Flusser per incontrare l'influente proprietario del negozio. Alan Flusser è probabilmente uno degli autori americani più noti di libri sulla moda e lo stile maschile – due dei quali sono apparsi sulla Gentleman's Gazette deve avere la lista dei libri .

SommarioEspandereCrollo Negozio personalizzato di Alan Flusser

Negozio personalizzato di Alan Flusser

Dall'esterno, l'omonimo negozio di Flusser al 3 East 48thLa strada è facilmente trascurabile, in quanto si trova sulla 3rdpavimento. Tuttavia, una volta che hai trovato la strada per l'ascensore, entri presto nel pittoresco mondo di Alan Flusser. L'accogliente area lounge è ricca di modelle, illustrazioni di moda, cravatte , e ultimamente anche la seta fatta a mano gli ombrelli di provenienza napoletana. Un gradino a destra, il negozio personalizzato ospita una selezione completa digiacche, abiti e strumenti di sartoria. All'estremità opposta, l'ufficio e i camerini di Alan riempiono lo spazio.

Alan Flusser nel suo ufficio

Alan Flusser nel suo ufficio

Per anni, il signor Flusser ha gestito il suo negozio insieme a Mark Rykken; dopo la sua recente partenza per Paul Stuart, ci sono stati numerosi cambiamenti. Ora, il 28enne Sean Goldsmith è un comproprietario dell'attività e, insieme a suo fratello Cary, al veterano dell'abbigliamento Peter e al consulente Myles Kusaba, il nuovo team aspira a dare una scossa alle cose alla ricerca di clienti più giovani.

Un po

Un po' di colore

Ovviamente, Flusser sta ancora disegnando tutti gli abiti e durante i fine settimana lavora a un progetto collaterale – il suo più grande affare di libri fino ad oggi – la biografia ufficiale del suo amico Ralph Lauren. Come puoi immaginare, Alan ha intervistato più di 100 persone per questo progetto, uno sforzo a dir poco dispendioso in termini di tempo. Non è chiaro quanto tempo ci vorrà per finire il libro, anche se sono certo che lo leggerò quando finalmente arriverà.

Un apprendista sarto alla moda

Un apprendista sarto alla moda

Durante la mia conversazione con il Insegnante, la nostra discussione spaziava dalla vendita di libri (350.000 in totale per tutti i suoi libri) e dall'abito da cerimonia all'importanza di un vero panciotto da sera all'influenza diillustrazioni di modasull'industria.

Scarpe a marchio del distributore

Scarpe a marchio del distributore

All

All'interno del Custom Shop

Sebbene la sua collezione comprendesse diversi di Apparel Arts, Adam e Monsieur, data la mia eredità e la mia collezione personale ho notato la mancanza di illustrazioni dalla pubblicazione tedesca diario maschile .

Alan in seguito ha confessato di non aver mai sentito parlare né di questa rivista né del suo fondatore Barone di Eelking . Ha anche approfondito un po' la sua visione dell'abbigliamento italiano e il concetto di eleganza. Mentre il Napoli sembra essere abbastanza in voga con i gentiluomini americani, Flusser preferisce il Romano Caraceni silhouette da abito, anche sopra gli stili milanesi. Tuttavia, quando si tratta di abiti formali, le opinioni di Alan sono rigorosamente britanniche.

Abbiamo anche discusso di sarti e designer su misura e dei limiti. Flusser – lui stesso stilista – ha sottolineato che i sarti sono spesso molto abili quando si tratta di aspetti tecnici della sartoria, ma per lo più non sono in grado di guidare il cliente e creare un abito o un completo che lo renda comodo e sembri al meglio. Quindi, ha concluso Flusser, un capo prêt-à-porter ben disegnato che si adatta è migliore in termini di gusto ed eleganza di un abito completamente sartoriale. Ovviamente si potrebbe sostenere che a suo avviso sia di parte, ma sono d'accordo con lui nel senso che ho incontrato molti sarti che erano artigiani eccezionali ma non uomini di gusto. Inoltre, questi sarti spesso si affidano ai loro clienti per specificare i dettagli di stile. While è un sogno per gli appassionati di su misura istruiti ed esperti. Molti principianti su misura saranno semplicemente sopraffatti dalle diverse scelte e quindi le loro esperienze personalizzate iniziali spesso non sono eccezionali.

Sono sicuro che avremmo potuto parlare per ore, ma ha dovuto prendere il treno per gli Hamptons – è estate a New York – dove trascorre metà della settimana.

Nel complesso, abbiamo avuto una piacevole conversazione e sono stato felice di incontrarlo. Sono stato sorpreso di sapere che aveva già 67 anni, anche se l'avrei facilmente collocato a 10 anni in meno. Allora, cosa avresti chiesto al grande Alan Flusser?

Peter, Myles e Sean

Peter, Myles e Sean